Il virus del pomodoro sta infettando tutti i bambini: ecco di cosa si tratta

Avete già sentito parlare dell’influenza del pomodoro? Si tratta del nuovo virus che colpisce i più piccoli, i bambini, che si manifesta con delle bollicine rosse sparse su tutto il corpo e che purtroppo è già stato trovato in 80 bambini dell’India. Questa malattia prende il suo nome proprio dalle bolle rosse che provoca, somiglianti per l’appunto, a dei piccoli pomodorini.

Il ministro della Salute locale ha invitato tutti gli stati del mondo alla massima attenzione al riguardo, rendendo noto che circa un’ottantina di bambini sotto i 5 anni sono stati ricoverati in ospedale con tutti i sintomi di questa malattia, caratterizzata da bolle rosse che si trasformano in ulcere. L’influenza del pomodoro è una rarissima malattia virale, che provoca eruzioni cutanee di colore rosso, irritazione della pelle e anche disidratazione. Questa influenza è una variante dell’infezione mani-bocca-piedi (la Hand Foot and Mouth Disease HFMD), ma gli scienziati non sono riusciti ancora ad identificarne l’esatta natura.

La malattia colpisce soprattutto i neonati e bambini di età inferiore ai dieci anni, ma può manifestarsi anche negli adolescenti nonostante sia in forma più lieve. Essa fa parte delle malattie esantematiche, ovvero quella tipologia di malattie che provocano la comparsa di esantema ma non c’è da preoccuparsi più di tanto perché guarisce da sola nel giro di 7-10 giorni e per tale ragione non esiste una terapia effettiva specifica.

La malattia è invece molto rara negli adulti poiché di solito essi hanno un sistema immunitario parecchio più forte rispetto ai bambini e sono per cui in grado di difendersi da tale virus. Sebbene abbia alcuni sintomi siano simili a quelli del Covid, è stato comunque escluso un collegamento diretto fra la “tomato flu” e la SARS-CoV-2. Ma quali sono tutti i sintomi di quest’ influenza del pomodoro? Abbiamo: piaghe nella bocca, febbre, dolore generale al corpo, irritazione cutanea, deidratazione, mal di stomaco legato a nausea, vomito e diarrea, fatica generale, gonfiore articolare e presenza di vesciche su glutei, mani e piedi.

Come si contrae? Si contrae da persone infette attraverso il contatto diretto o droplet, attraverso le feci (come ad esempio cambiando il pannolino di un bambino infetto e poi sfregandosi gli occhi o la bocca), oppure con  il contatto di oggetti e superfici già contaminati. Detto ciò non è il caso di farsi prendere dal panico in quanto, anche se questa malattia dovesse diffondersi anche alle nostre latitudini, l’influenza del pomodoro appare pressoché innocua, identificandosi come una patologia gestibile e non particolarmente grave, a patto però di trattarla in tempo e osservarne per bene le corrette norme igieniche per evitarne una rapida diffusione.