Ha trovato un verme dentro questa marca di gelato: ecco la marca in questione

Cosa mangiare come dessert nelle stagioni estive (e non solo)? il gelato ovviamente! È il dolce più amato e di conseguenza più consumato in tutto il mondo, sia dai grandi che dai più piccoli. In commercio troviamo un’infinità di prodotti, di tutte le forme, colori e gusti. Il mercato ci offre sia i semplici e tradizionali coni gelato, sia formati diversi, come per esempio i biscotti con dentro il gelato, o le coppette che contengono più gusti oppure perfino dei gelati a forma di animaletto. I gusti invece oramai non si contano più, poiché oggi il mercato ci offre qualunque tipo di gusto.

Ovviamente troviamo in commercio i gusti classici, ovvero quelli alla crema alla, come per esempio il cioccolato, il pistacchio, la stracciatella, il fior di latte, ecc.., sono sempre più diffusi anche i gelati a base di frutta, come quelli al sapore di pesca, di mango, di fragola o di limone. Ultimamente hanno preso piede anche gusti più curiosi e ricercati, come per esempio quelli al cannolo, al peperoncino, alla birra e pensate un po’, c’è a chi piace addirittura il gelato al gusto cipolla.

Tutti questi gusti vi hanno fatto venir voglia di gelato? Bene, prendete uno e continuate a leggere perché da qui l’articolo diventa davvero interessante. Nell’ultimo periodo girano diverse notizie sul web, le quali riguardano i gelati, in particolare quelli confezionati. Le varie notizie affermano che alcuni consumatori hanno trovato un pericoloso contaminante dentro una nota marca di gelato confezionato, e non finisce qui, perché in rari casi sono stati anche trovati dei veri e propri vermi.

A questo punto era scontato che il Ministero della salute facesse qualcosa per preservare la salute dei consumatori, infatti ha deciso di emanare una direttiva, nella quale indicava di ritirare ben dieci lotti, appartenenti ad una nota marca di gelato alla vaniglia. La sostanza trovata viene identificata come ossido di etilene. Ma di che tipo di sostanza si tratta? Siamo a conoscenza dei rischi che corriamo? Prima di rispondere a queste domande dobbiamo dare qualche informazione in più su questa sostanza.

L’ossido di etilene si presenta sotto forma di gas e può essere impiegato in vari modi, ma i più comuni sono come disinfettante e disinfestante. Questa sostanza, ha la capacità di eliminare batteri, funghi, virus ed altri molti insetti. In alcuni paesi questa sostanza viene utilizzata nelle spezie e nelle farine per prevenire la salmonella, in linea preventiva. Bisogna prestare molta attenzione e molta cura nell’utilizzo, poiché, in molti casi, l’uso dell’ossido di etilene, può risultare particolarmente dannoso per la nostra salute.