Nessuno lo sa ma ecco come pulire la moka del caffè: ecco svelato il trucco della nonna

Spesso è il momento solenne di molti, di chi ancora si stropiccia gli occhi appena sveglio, chi ha bisogno di una ricarica in ufficio o di chi, semplicemente, vuole condividere un attimo di tregua con i propri amici: il caffè, che nella in quasi tutte  le case italiane, è un elemento che non può proprio mancare. Ma la moka con cui lo prepariamo, tra un caffè e l’altro, va pulita fino in fondo al di là della semplice “sciacquata” quotidiana. Ma quali sono i trucchi per lavare la caffettiera senza andare a rovinare l’aroma dei nostri caffè?

Quello che serve periodicamente alla nostra moka  è la rimozione accurata del fondo del caffè, della sporcizia e soprattutto il calcare che si forma sui filtri e le parti interne della moka. Anche se, i veri cultori del caffè sanno bene che per non far perdere gusto e aroma al caffè, la stessa non deve essere lavata spesso. Ma la moka è comunque soggetta nel corso del tempo a sporcizia che, di tanto in tanto, va eliminata completamente.

Iniziamo quindi con l’esterno. Non ha bisogno di particolari accortezze. E’ sufficiente una spugna morbida in modo tale che non graffi e un po’ di aceto diluito con acqua calda. In caso di sporco ostinato aggiungete anche un pizzico di bicarbonato. Il filtro della moka si riempie spesso di residui e per pulirlo in maniera adeguata lo possiamo immergere direttamente in un contenitore di acqua bollente con un pò di acido citrico e, passati circa 30 minuti, possiamo risciacquare il tutto sotto acqua corrente. Se i forellini del filtro ancora otturati, potete usare uno spillo o uno stuzzicadenti per liberarli.

Per pulire, il serbatoio e le parti più piccole, invece, bisognerà riempire il serbatoio con acqua, aceto e un pizzico di sale,  proprio come se voleste preparare un caffè, chiudete mettete sul fuoco la vostra moka e fate uscire la miscela completamente. Una volta effettuata questa operazione sciacquate abbondantemente la vostra macchina e prima di utilizzarla vi consigliamo vivamente di effettuare un paio di “caffè a vuoto”.

Per far tornare a nuovo la nostra guarnizione, è sufficiente passare sulla nostra guarnizione un panno con un pò di aceto per togliere via tutti i residui del caffè. Se, di contro, la guarnizione sarà particolarmente consumata, vi consigliamo di sostituirla. Infine, almeno una volta al mese, la nostra caffettiera è bene smontarla pezzo pezzo e messa tutta in ammollo con acqua calda e acido citrico.