Due consigli per eliminare per sempre le farfalle dentro la dispensa: ecco come

Sicuramente almeno una volta vi sarà capitato di aprire la dispensa della vostra cucina e di trovare delle farfalline svolazzanti. Se ci troviamo già in questa situazione troppo tardi perché siamo letteralmente infestati e dunque possiamo soltanto ricorrere ai ripari, ma in che modo? Ecco come fare. Innanzitutto, cerchiamo di conoscere meglio questi piccoli animaletti. Le farfalline sono conosciute anche, con il nome di tarme del cibo in generale, oppure se vogliamo essere più precisi, possiamo chiamarle tarme della farina o della pasta oppure ancora semplicemente tignole.

Al nostro occhio si presentano come delle piccole farfalline scure. Arrivano con la bella stagione e le troviamo nella nostra dispensa, proprio perché si alimentano con prodotti come la farina, la pasta, i cereali, i biscotti…. Inoltre, amano vivere in posti con poca luce e in ambienti abbastanza caldi. Proprio per questo le nostre cucine sono gli ambienti preferiti da esse per la loro proliferazione. Per riuscire ad eliminare anche la più piccola farfallina dalla nostra dispensa, dobbiamo seguire dei semplici passaggi. Il primo è l’ispezione. Consiste nel togliere tutto quello che avete nella dispensa.

Di seguito bisogna controllare, meticolosamente, tutti i pacchi che contengono alimenti, come ad esempio la pasta, la farina, lo zucchero, i cereali, i biscotti, il cacao, ecc. Attenzione: non dovete soltanto vedere se nel contenuto ci sono delle farfalline, ma anche controllare se vi sono delle piccole formazioni, simili a delle piccole ragnatele. Queste piccole ragnatele non sono altro che le uova che si trasformeranno in larve. Inoltre, possiamo anche trovare anche dei piccoli vermetti bianchi, dalla testa scura.

Se nell’alimento risulta uno di questi piccoli problemi, significa che è contaminato e quindi dobbiamo assolutamente buttarlo. Se invece non risulta infestato, possiamo conservarlo tranquillamente in frigorifero. Non dimentichiamo di controllare attentamente anche i mobili, poiché spesso negli angoli si annidano le uova o essi stessi da adulti. Come procedere per la pulizia vera e propria? Dopo aver svuotato la dispensa, bisogna passare su tutta la superficie l’aspirapolvere, insistendo soprattutto sui bordi, negli angoli e nelle cerniere, ovvero nei punti meno accessibili.

Dopo di ciò lavate il mobile con una miscela naturale, ovvero un composto formato dall’unione dell’aceto tiepido e del succo di limone. In questo modo riuscirete a disinfettare e profumare tutto l’ambiente. Non dimenticare di lavare anche tutti i contenitori di plastica, meglio se in lavastoviglie. Infine, basterà asciugare bene tutto, non lasciate niente umido perché le farfalline amano questo tipo di ambienti. Risistemate tutto come prima e ricordatevi di chiudere bene le confezioni aperte.