Questa marca di passata di pomodoro è una tra le più consigliate in commercio: ecco quale comprare

La passata di pomodoro è un prodotto italiano per eccellenza. L’estate è il momento più indicato per acquistare i pomodori più rossi, succosi e maturi, trasformandoli così in ottime conserve oppure renderli protagonisti sublimi di salse, sughi e ragù. Da avere sempre a disposizione e gustare quando si vuole, insieme al formato di pasta che più preferite. Ma quali sono le migliori varietà di pomodori, che ci permettono di realizzare delle ottime e soprattutto dolcissime passate di pomodoro? Quali sono i trucchi più efficaci del mestiere grazie a cui possiamo assaporarle in sicurezza?

A rendere famosa una marca di passata, non è né il logo, né la presentazione della bottiglia, ma solamente la freschezza della materia prima (pomodori). Come qualsiasi prodotto sul mercato, anche la passata di pomodoro ha una marca, che i consumatori considerano quella di maggiore qualità (generalmente quella più costosa) è di conseguenza quella di qualità decisamente scadente. Purtroppo dobbiamo fare attenzione quando la acquistiamo.

Innanzitutto, leggere attentamente l’etichetta, per sapere quali additivi o conservanti sono stati aggiunti, poiché accade spesso che la diffusione e la popolarità della marca non sia garanzia di qualità ( accade ciò a causa dell’aumento delle richieste; le industrie per riuscire a soddisfare tutte le richieste del mercato, tendono a concentrarsi maggiormente sulla produzione che sulla qualità). Proprio per questa carenza di accuratezza durante il processo di produzione, molti consumatori si lamentano di diverse anomalie, riscontrate all’apertura del baratto o della bottiglia (la tipologia di contenitore varia da marca a marca).

Nella maggior parte dei casi, sono state trovate delle piccole palline bianche, questi corpi estranei, dopo un’attenta analisi, sono risultate essere delle piccole palline di muffa. Ma non finisce qui, perché in alcuni casi sono stati ritrovati anche dei veri e propri vermi, i quali si muovevano indisturbati all’interno della passata. Inutile dire che tutto ciò non fa altro che generare sdegno al consumatore. Dunque, a questo punto, presa coscienza delle condizioni delle maggior parte delle passate di pomodoro italiane, non possiamo far altro che invogliarvi a limitare l’acquisto di salse e passate preconfezionate.

Almeno fino a quando la situazione non si ristabilisce e al loro posto acquistare delle salse fatte in casa. L’alternativa più valida è quella di farla noi stessi, insieme a tutta la famiglia, alla fine basta seguire dei piccoli e semplici passaggi. In questo modo, sapremo esattamente tutti gli ingredienti utilizzi, inoltre, tenete a mente che avrete la grande soddisfazione di aver fatto tutto voi, e vi assicuro che questo senso di soddisfazione, la farà diventare la passata di pomodoro più buona e dolce che voi avrete mai assaggiato.