La nutella fa male? Ecco la risposta che non ti aspetti. “Pazzesco”

La crema più amata al mondo è la nutella. Questa famosa crema spalmabile al cacao e nocciole è però nell’ultimo periodo, nel pieno nell’occhio del ciclone all’esterno. Accade ciò perché sul web e sui social network sia gli esperti che i consumatori, consigliano di evitare la nutella perché accusata di contenere ingredienti pericolosi per la nostra salute. Vediamo insieme di cosa si tratta. I protagonisti della questione sono gli ormai noti olio di palma, zucchero raffinato e la vanillina.

Ogni stampa estera ha reso pubblico il proprio pensiero, ad esempio la stampa tedesca parla della nutella come di un prodotto che può arrivare a provocare anche gravi problemi per via dell’elevato contenuto di olio di palma e di zucchero raffinato. Inoltre, denuncia il basso contenuto di nocciole, il quale corrisponde al solo 13% sul totale degli ingredienti.

Per quanto riguarda l’olio di palma, in quest’ultimo, viene evidenziato un problema ben preciso: purtroppo un quinto della Nutella, come sappiamo, è costituito da grasso puro e l’olio di palma, quest’ultimo nel momento in cui viene riscaldato nelle lavorazioni industriali, porta inevitabilmente alla formazione di acidi grassi, i quali possono risultare dannosi per l’organismo umano anche se assunto in piccole quantità. A confermarlo, è un famoso esperto di alimentazione, il quale ha studiato la nutella per lungo tempo.

Secondo il suo parere gli acidi grassi che si formano durante la lavorazione dell’olio di palma sono dannosi in particolar modo per i reni, per il fegato e per i testicoli ed infine, possono anche avere degli effetti cancerogeni. Attenzione: la questione dell’olio di palma e salute, non riguarda solo la nutella, ma bensì tutte le creme spalmabili che lo contengono tra gli ingredienti. La nutella è attaccata anche perché contiene ingredienti come la lecitina di soia, la vanillina e il latte in polvere. Per quanto riguarda la vanillina, quest’ultimo è un ingrediente artificiale, che rappresenta una neurotossina per le cellule cerebrali.

Ma secondo l’OECD la vanillina non è per niente una sostanza pericolosa per la salute, anzi, al riguardo non sono mai stati identificati dei rischi particolari. La vanillina viene definita come un semplice additivo, utilizzato in quasi tutto il mondo e approvato a pieni voti, dalle autorità per la sicurezza alimentare. La nutella contiene infine, anche alcuni carboidrati, i quali sono prevalentemente semplici (quindi denominati disaccaridi), come ad esempio saccarosio e con poco lattosio. Questi, occupano soltanto il 9% di tutti gli zuccheri semplici totali da includere in una dieta