Hai uno di questi sintomi? Potresti avere il colesterolo alto

Il colesterolo alto è una delle principali cause delle patologie cardiocircolatorie che possono portare a seri ictus e, in certi casi, anche alla morte improvvisa per tale ragione è di estrema importanza non sottovalutare questo problema ed approfondirne al meglio la conoscenza.
In questo articolo ti descriviamo i cinque principali sintomi che affliggono chi soffre di colesterolo alto e vi presentiamo anche i prodotti naturali da integrare ad una dieta bilanciata. Ma vediamo intanto come si manifesta. Se la concentrazione di colesterolo all’interno del plasma è particolarmente elevata, allora potreste non avere dei veri e propri sintomi (anche se comunque sono soggettivi e corrispondenti alla percezione del singolo individuo).

Qui di seguito vi insegniamo a riconoscerne i segni clinici. A meno che voi non soffriate già di ipercolesterolemia familiare omozigote, che colpisce 1 individuo su un milione e si manifesta con accumuli di grasso evidenti chiamati xantomi (dei noduli giallastri sulla pelle ed intorno alla cornea dell’occhio), le manifestazioni che possono essere collegate al colesterolo alto sono le seguenti:

difficoltà digestive: l’eccesso di lipidi nel sangue può danneggiare il metabolismo e impedire la corretta digestione, in particolare se gli alimenti che assumi sono ricchi di acidi grassi;
-stitichezza (o stipsi);
-occhi stanchi e problemi alla vista: la presenza eccessiva di lipidi nella retina può causare conseguenze spesso irreversibili;
intorpidimento e dolore agli arti: sintomo che colpisce gambe e braccia e che può irradiarsi anche alla mandibola. Se siete particolarmente stressati oppure praticate una certa attività fisica, questa manifestazione sarà ancora più evidente e si potrebbero presentare anche dei crampi localizzati a livello del polpaccio e negli arti inferiori;
affaticamento mentale il che è potenzialmente pericoloso dato che si potrebbe entrare dentro un circolo vizioso in cui stress e ipercolesterolemia si alimentano in continuazione a vicenda.
Sottovalutare questi sintomi e non sottoporsi regolarmente a degli esami del sangue per controllare se il livello rientri nei parametri desiderati, può portare a problemi cardiovascolari, la principale causa di morte nei paesi occidentali.

Inoltre, l’accumulo di colesterolo LDL e di calcio porta alla formazione di placche che vanno a restringere i vasi sanguigni e da questo ne risulta una riduzione dell’apporto dell’ossigeno e delle sostanze nutrienti ai tessuti e agli organi del corpo. Se tale restringimento interessa le arterie del collo o del cervello si può perfino andare incontro ad ictus cerebrale, mentre se interessa il cuore si rischia l’infarto.
L’adozione di uno stile di vita sano fatta dal connubio di alimentazione corretta e attività fisica, è il rimedio più efficace al fine di prevenire tutta la sintomatologia collegata al colesterolo alto.