Per cosa fa bene il cioccolato? Ecco la risposta: “pazzesco”

Resistere al cioccolato, si sa, per alcuni di noi è proprio una cosa impossibile. Infatti, oltre ad essere molto buono e gustoso, consumato nelle quantità corrette, ovvero senza abusarne, (mi riferisco con l’esattezza a massimo due quadratini al giorno) riesce a fornire straordinarie qualità benefiche al nostro organismo. Vediamo insieme di cosa si tratta. Quello fondente in particolar modo, è la tipologia di cioccolato più ricca di cacao, la quale corrisponde ad almeno il 70%. Di conseguenza, apporta diversi benefici per la salute.

Per essere precisi, all’interno dei semi di cacao sono stati individuati ben più di 200 differenti composti, i quali presentano proprietà benefiche per il corpo umano, in particolare i polifenoli. Gli studi in merito, hanno dimostrato che una dieta contenente cioccolato fondente riduce in modo notevole il numero di lesioni precancerose attraverso l’inibizione di mediatori infiammatori, l’aumento degli enzimi antiossidanti e di riparazione del DNA e la riduzione della proliferazione cellulare.

Questo è il periodo migliore per il consumo di cioccolato. Infatti, questo alimento è l’ideale come spuntino nelle giornate autunnali e non solo, poiché assicura, un mix a dir poco straordinario di sostanze che sollevano il morale e rasserenano. Per essere precisi, riesce a garantire questi effetti benefici, grazie all’ apporto di magnesio, un minerale che ha un effetto calmante e di triptofano un aminoacido precursore della serotonina, l’ormone per eccellenza del buonumore.

Il cioccolato fondente contiene anche dei preziosi antiossidanti, tra cui, come accennato in precedenza, troviamo i polifenoli, i quali aiutano a tenere sotto controllo la pressione alta e i livelli di colesterolo cattivo nel sangue (denominato semplicemente LDL) a vantaggio di quello buono (chiamato comunemente HDL). Una straordinaria proprietà che molti non conoscono, è che il cioccolato fondente assicura tanti flavonoidi, sostanze dall’azione antinfiammatoria e antiossidante, le quali proteggono in modo notevole dall’invecchiamento i neuroni, le cellule del cervello, favorendo così la salute delle funzioni cognitive.

Apporta, inoltre, varie sostanze come rame, zinco ed altri oligoelementi utili per il nostro sistema nervoso. Non dimentichiamoci, che al contrario di come molti pensano, il cioccolato fondente (nelle giuste quantità) è amico della linea. Proprio per questo, anche se si è a dieta, non è necessario rinunciare al cioccolato. Concedersi un quadratino di cioccolato fondente ogni tanto, come spuntino lontano dai pasti spezzando così la fame, non inciderà negativamente sulla vostra linea, dunque, cari amanti del cioccolato, poiché potrete soddisfare la voglia di qualcosa di buono senza avere troppi sensi di colpa.