Ecco perché si beve camomilla la sera: la rivelazione sconvolgente

Gustare una buona e calda camomilla la sera distesi sul divano mentre si guarda un film è l’inizio di una serata perfetta. Basta infatti davvero poco per prendersi una serata di totale relax per noi stessi, distaccandosi così, per qualche momento, dai ritmi frenetici della città. La camomilla è ottima anche per riuscire a conciliare il sonno quindi bere una buona camomilla prima di andare a letto non è mai una cattiva idea.

Anzi per molti di noi è diventato un vero e proprio rito irrinunciabile e alcuni sono addirittura convinti che non c’è modo migliore di concludere la giornata. La camomilla ha un ottimo un effetto distensivo e antispasmodico, proprio grazie alle sue straordinarie capacità, apportando notevoli benefici in situazioni di ansia, stanchezza, nervosismo, difficoltà digestive, dolori mestruali e crampi intestinali. Dunque, può essere considerata anche un ottimo valido alleato per un buon sonno notturno. Ma se pensate che le qualità di questa pianta si limitano a quelle appena elencate vi sbagliate di grosso, in quanto queste sono soltanto quelle che maggiormente si conoscono.

Prima di citarne alcuni, cerchiamo però di apprendere qualche nozione generale su questa pianta: essa è estremamente diffusa e conosciuta in tutta Europa, ma possiamo trovarla anche in alcune zone dell’Asia. I suoi innumerevoli effetti e benefici per il nostro corpo sono di natura sedativi e vengono sfruttati sin dall’antichità sotto forma di impacchi, nebulizzazioni ed, ovviamente, in infusi (metodo più diffuso). La pianta cresce senza bisogno di essere coltivata e di solito la ritroviamo in prati, in orti ed alcune volte anche  in aperta campagna.

Riuscire a riconoscere questa pianta è davvero molto semplice e si distingue facilmente grazie ai suoi fiori specifici che la compongono. Attenzione però, perché bisogna sfatare un falso mito su questa straordinaria pianta: nonostante le sue proprietà non si tratta di un sedativo, come molti erroneamente credono ma gli esperti chiariscono che è doveroso definire al meglio le proprietà che questa pianta possiede. Infatti i suoi effetti benefici, al contrario di come agiscono i meccanismi d’azione dei sedativi, non incidono sul sistema nervoso centrale, ma riescono in modo alquanto similare a rilassare il nostro organismo.

Gli esperti in campo erboristico ci spiegano che questa pianta viene assunta tantissimo dalle donne per alleviare i crampi e dolori in generale, soprattutto quelli mestruali. Pensate che perfino le nostre nonne sostengono che, per far fronte ad esempio ad un leggero mal di pancia, non c’è rimedio migliore che sorseggiare un infuso di pianta di camomilla poco dopo aver mangiato seguendo un regime alimentare leggero, così da non affaticare ulteriormente il nostro intestino.