Quanto cioccolato si può mangiare in un giorno? Ecco la risposta

Quando si parla di cioccolato e di calorie, dobbiamo subito distinguere i vari tipi di cioccolato che possiamo trovare in commercio. Infatti, il meno calorico è il cioccolato fondente, poiché contiene una percentuale molto alta di cacao e quindi, di conseguenza, una inferiore di zucchero. Il cacao contiene inoltre, delle sostanze che riescono a rendere il cioccolato uno snack goloso, ma anche, al contrario di quello che pensano in molti, salutare. Una sostanza che merita di essere sottolineata sono i flavonoidi, in particolare, sono degli antiossidanti naturali contenuti anche in altri alimenti come ad esempio nel vino rosso, negli agrumi, nel thè e nei frutti di bosco.

Le particolarità di queste sostanze sta nel fatto che permettono di limitare il fenomeno dell’ipertensione e il colesterolo cattivo (LDL), favorendo  la protezione delle arterie e prevenendo alcune tipologie di malattie cardiovascolari come ictus e infarto. Per quanto riguarda la quantità, dobbiamo tenere a mente che in media, una tavoletta di 100gr di cioccolato fondente contiene all’incirca 50-60mg di flavonoidi, mentre se prendiamo in considerazione il cioccolato al latte, vedremo che ne abbiamo solo 10 mg e sono assenti nel cioccolato bianco, poiché non contiene polvere di cacao. Come abbiamo già spiegato, dunque, il cioccolato da scegliere al supermercato, dev’essere quello che ha un’alta percentuale di cacao, proprio per le numerose proprietà e benefici del cioccolato fondente.

Ma nonostante tutte queste proprietà benefiche, non dobbiamo dimenticare che anche per il cioccolato come per tutti gli alimenti, un uso frequente, potrebbe causare problematiche di salute, dunque per scongiurare il problema, vediamo la quantità consigliata dagli esperti. La porzione consigliata è di 30 grammi al giorno, magari non tutti i giorni, meglio a giorni alterni, così da non assumere troppe calorie. Insomma, anche se ci troviamo sotto un regime di dieta, ferreo per quanto possa essere, il soggetto non è costretto necessariamente a rinunciare all’immensa bontà del cioccolato.

L’importante però, è assumerlo sempre con assoluta moderazione e nei giusti momenti della giornata. Non dimentichiamo inoltre di controllare sempre le diciture riportate sull’etichetta e i vari ingredienti, poiché il cioccolato, soprattutto quando si sta seguendo una dieta deve sempre essere cioccolato di buona qualità. Una buona linea guida pubblicata da un’importante rivista italiana, afferma che la migliore soluzione è quella di acquistare una tavoletta di cioccolato fondente da 100g e consumarla in circa 15-30 g, in questo modo placheremo i nostri desideri, senza preoccuparci delle conseguenze