Quali sono gli effetti del cioccolato? Ecco tutta la verità. “Pazzesco”

Quello che ci fa amare il cioccolato non solo soltanto le sue caratteristiche nutrizionali importanti, ma soprattutto le sensazioni gustative che proviamo una volta assaggiato. Ma che cosa fa il cioccolato al nostro corpo? Quali sono i suoi effetti? Scopriamolo insieme. Fin dalla sua scoperta e nel corso dei secoli, sono circolate moltissime leggende differenti sugli effetti del cioccolato sull’uomo, di cui alcune molto positive e altre un po’ meno. Si sente spesso affermare che il cioccolato riesce a  ristabilire il calore naturale del corpo, generando sangue puro, conservando le facoltà naturali e ravvivando il nostro cuore. Niente male, no?

Ma è necessario citare anche i presunti effetti malefici del cioccolato che, nei secoli scorsi, era considerata una bevanda empia in grado di sciogliere le briglie degli appetiti sessuali portando gli uomini e le donne a comportamenti empi e lascivi. Ancora oggi esistono alcune leggende sulle potenzialità e gli effetti che il cioccolato ha sull’uomo ma nessuna di esse è stata dimostrata, tranne quella che renda felici e dona una sorta di serenità. Il cioccolato contiene più di 500 sostanze chimiche, tra cui alcune sono molto simili alla caffeina e alla feniletilamina, una sostanza simile alla dopamina e all’adrenalina. Ed è proprio la feniletilamina che agisce sui centri umorali di cervello e genera una sensazione simile al piacere, quasi una sorta di innamoramento.

Oltre a tale sensazione di piacere, il cioccolato contiene altre sostanze benefiche per il nostro corpo. I semi di cacao contengono flavonoidi, degli antiossidanti naturali benefici nell’azione di contrasto al tumore al seno e ai polmoni, inoltre alcuni studi statunitensi hanno dimostrato come con soli 40gr di cioccolato è possibile ridurre notevolmente i livelli dell’ormone dello stress. E’ chiaro però che tutte le proprietà e gli effetti del cioccolato sul corpo, non sottintendono né una sostituzione del medico e neanche eventuali terapie farmacologiche con il cioccolato.

Ma distinguiamo un attimo le 3 diverse tipologie di cioccolato alle quali vanno però aggiunte infinte varianti con spezie e frutta secca: cioccolato bianco, cioccolato al latte e cioccolato fondente. Volete sapere qualche novità su quest’ultimo? Il cioccolato fondente può essere assaporato a qualsiasi ora del giorno e della notte e, contrariamente a quanto qualcuno possa ritenere, il contenuto di caffeina è davvero minimo. Quindi, via libera anche alle degustazioni notturne. Inoltre, l’odore del cioccolato fondente favorisce il rilassamento ed il buon umore riuscendo a stimolare il rilascio di endorfine, che sono in grado di generare una sensazione di benessere e di piacere prolungato.