Come prepararsi fisicamente per una partita a calcetto tra amici

football-gc35c71a40_1280-tuttoabruzzoIl calcio è uno degli sport più amati dagli italiani. Molte persone, oltre a guardare le partite in tv, si divertono anche a giocare con gli amici a calcetto, in maniera regolare oppure saltuariamente. Anzi, non è esagerato affermare che la partita a calcetto tra amici, per molti, è una vera e propria tradizione da portare avanti negli anni. Una sorta di appuntamento immancabile tra amici, durante il quale trascorrere un po’ di tempo insieme e divertirsi. Ovviamente non sono solo i ragazzini a darsi appuntamento ogni settimana per giocare a calcetto, anche gli adulti e perché no, anche chi è un po’ più in là con l’età, giocano a calcetto. Tuttavia, specialmente se si è avanti con l’età, bisogna prepararsi adeguatamente ad affrontare questo sforzo fisico, così da evitare problemi come stanchezza, spossatezza, oppure dolori muscolari dopo la partita. In questo modo è possibile evitare che un momento di spensieratezza possa trasformarsi in un f717astidio fisico da trascinare per giorni e giorni.

L’importanza del riscaldamento

Così come per ogni attività fisica, prima di iniziare è fondamentale riscaldare i propri muscoli. Questa regola vale non solo per coloro che praticano sport una volta ogni tanto, come una partita a calcetto con gli amici appunto, anche per coloro che praticano sport per professione. Lo stretching è fondamentale per evitare che, durante la partita si possano avvertire dolori improvvisi e difficoltà a correre come si vorrebbe, tutte caratteristiche tipiche dello stiramento muscolare dovute proprio al mancato riscaldamento. Onde evitare tutto ciò, è consigliabile fare qualche giro di campo (senza esagerare) prima di iniziare la partita, magari accompagnata anche da qualche passaggio con il pallone e da qualche scatto leggero, anche pochi metri. Per evitare di risvegliarsi il giorno dopo pieni di dolori e di fastidi, è consigliabile fare stretching anche dopo la partita di calcio. È risaputo, infatti, che i cosiddetti esercizi di allungamento aiutano il corpo, anche dopo aver svolto l’attività fisica, a riprendersi dallo sforzo.

L’alimentazione

Nei giorni precedenti a una partita di calcetto tra amici, è fondamentale curare anche l’alimentazione. In particolare, bisogna evitare di appesantirsi troppo, specialmente nelle ore precedenti alla partita. Infatti, i grassi e gli alcolici, in modo da preservare il fegato per smaltire le tossine dello sforzo atletico. Allo stesso modo, però, bisognerebbe evitare di rimanere a digiuno e fare diete improvvisate. Il consiglio è quello di mangiare alimenti contenenti proteine e carboidrati, che permettono di ricostituire il muscolo dopo uno sforzo fisico, ed evitare di associare cibi molto proteici ad alimenti ricchi di amido. Infatti, queste combinazioni richiedono tempi di digestione piuttosto lunghi e ciò può causare un calo delle prestazioni.

Il sonno

Anche un sonno regolare permette di prepararsi fisicamente al meglio a una partita di calcetto. Infatti, dormire in modo adeguato e per un lasso di tempo sufficiente, consente di avere l’energia giusta per affrontare la partita al pieno delle forze fisiche e mentali. Tuttavia, i diversi impegni giornalieri, a volte causano disturbi del sonno. Per questo motivo, prima della partita, è necessario seguire degli accorgimenti per una qualità del sonno ottimale. Come prima cosa, è necessario evitare di allenarsi in tarda sera, così non da non aumentare la temperatura corporea. Inoltre, è preferibile evitare caffeina e/o teina nonché grassi, e preferire eventualmente delle tisane rilassanti o camomilla. Almeno un’ora prima di andare a dormire è preferibile spegnere la televisione e posare lo smartphone, poiché lo schermo luminoso mantiene il cervello attivo più a lungo. Infine, non bisogna sottovalutare l’utilizzo di un materasso e un cuscino adeguati a un giusto sostegno del fisico.