Se bevi caffè fai attenzione a questa cosa: ecco di che si tratta

Non appena abbiamo appreso la notizia, se dobbiamo essere sinceri, siamo rimasti abbastanza basiti anche noi. Una delle più comuni abitudini (soprattutto per noi italiani), di bere la nostra adorata tazzina di caffè al mattino appena svegliati, è in realtà una delle cose più sbagliate che si possano fare. A dirlo ovviamente non siamo noi, ma le nostre affermazioni si basano su una ricerca condotta da una famosa università internazionale, la quale ne ha parlato tanto a riguardo, riportando soprattutto i rischi che si corrono.

Per prima cosa pare proprio che diminuirebbe l’effetto sul nostro corpo della caffeina (sostanza contenuta nel caffè) , portando persino a sviluppare una certa tolleranza da parte del nostro organismo, che porterà a diminuire col tempo i suoi vantaggi a lunga durata. Inoltre, dobbiamo puntualizzare che il nostro corpo produce un ormone chiamato cortisolo, il quale è stato definito precisamente come l’ormone dello stress, perché tende notevolmente ad aumentare nel momento in cui siamo particolarmente stressati o paurosi. È importante che sia nelle dosi giuste, poiché solo in questo caso è utile poiché aiuta il nostro organismo a rispondere agli eventi esterni.

Non dobbiamo dimenticare che è anche un elemento essenziale nel nostro ciclo ormonale, conosciuto come orologio circadiano, il quale per capirci meglio, aiuta a svegliarsi la mattina e rilassa il corpo durante la notte. È proprio per questo motivo che alla mattina troviamo i suoi livelli molto elevati mentre, al contrario sono calanti alla sera. Inoltre, dobbiamo mettervi a conoscenza del fatto che, di conseguenza, bere il caffè la mattina appena svegli, quando c’è ancora in circolo il cortisolo, porta inevitabilmente a sviluppare una tolleranza a lungo termine per la caffeina, che purtroppo ne prende erroneamente il ruolo.

Ovvero, per intenderci, il nostro corpo produce meno ormoni simili, perché tanto c’è la caffeina che lavora al suo posto. Per quantificare il tutto, sappiate che la punta massima di cortisolo è dalle 6 alle 10 del mattino, con un picco che va tra le 8 e le 9. Dunque, Se volete davvero che la caffeina non sia un male per il vostro corpo ma un bene e volete che vi dia la scossa che vi serve. sarebbe bene berlo tra le 10 e le 12 o le 14 e le 17. Orari in cui il cortisolo è un fase di riposo. Quindi, se al mattino sentite la necessità assoluta di bervi il caffè, probabilmente è tutto frutto della caffeina che ha già preso il posto del cortisolo.