Pulisci il WC in questo modo e sarà sempre fresco e profumato

Il wc è uno dei sanitari che richiede senza alcun dubbio un maggiore sforzo per quanto riguarda la pulizia. Proprio per questo le casalinghe cercano sempre dei modi innovativi per tenerlo più profumato e pulito possibile. Proprio perché spesso accade che anche pulendo tutti i giorni, alcune volte anche più volte al giorno, in poco tempo si verifica la tanto temuta risalita di cattivi odori. Se anche voi state cercando un metodo efficiente per mantenere il vostro wc pulito e profumato più a lungo siete nel posto giusto, poiché basterà leggere le prossime righe per ottenere ottimi risultati con il minimo sforzo, vediamo insieme di cosa si tratta.

Innanzitutto, come prima cosa, dobbiamo individuare le cause del problema, questo perché, come accennato in precedenza non sempre si tratta di una scarsa pulizia, spesso la vera causa principale proviene dall’interno, dunque dalle tubature, per essere più precisi dal sifone. Il sifone è la tubature fondamentale dello scarico del wc. La sua particolarità è data dalla sua inconfondibile forma a U. Si ha la risalita di cattivi odori nel momento in cui sulla parte bassa del sifone, precisamente nella parte arrotondata si va a formare una grossa palla, costituita da residui organici, i quali col passare del tempo si sono accumulati e dunque adesso la sola forza del solito sciacquone serve a poco o a niente. A questo punto il problema si risolve con l’utilizzo di prodotti chimici.

Nonostante ciò però, prima possiamo provare a risolvere la situazione buttando giù dei semplici secchi d’acqua molto calda, giusto un paio. Se la situazione non dà alcun segno di miglioramento, è il momento di correre al supermercato per comprare i prodotti chimici adatti a questo tipo di problema, mi riferisco ai disgorganti. La particolarità di questi detergenti è la loro aggressività, in altre parole, la loro capacità di sciogliere tutti i residui dunque tutto il materiale organico presente nel sifone e che quindi crea l’otturazione e la fuoriuscita di cattivi odori.

In commercio troviamo una miriade di disgorganti, ma nonostante ciò, vi consiglio vivamente di preferire quello con un aggressività media, poiché i detergenti più forti, potrebbero non solo sciogliere e mandar vita tutto il materiale di scarto, ma anche rovinare la superficie dei tubi. Proprio per questo motivo, l’utilizzo di disgorganti non dev’essere frequente. Il prodotto va applicato la sera non appena prima di andare a letto e non va tirato lo sciacquone prima che siano passate almeno un paio d’ore, per informazioni più precise leggere l’etichetta del flacone.