“Ecco come tenere a bada il colesterolo alto”: il parere degli esperti

Il colesterolo è una tipologia di grasso che viene prodotto dal nostro corpo e che si trova in tutti i prodotti animali quali carne, pesce, uova, latte e derivati. Si tratta di un nutriente che, pur non apportando nessuna caloria, è essenziale alla vita e svolge infatti molteplici funzioni indispensabili per il nostro organismo. E’ un componente fondamentale delle membrane cellulari, garantisce fluidità e permette la buona comunicazione tra le cellule stesse, rende assorbibili i grassi alimentari ed è il precursore degli ormoni steroide tra i quali quelli sessuali e il cortisolo. A livello cerebrale, esso è coinvolto nella sintesi della serotonina, l’ormone del buonumore: bassi livelli di colesterolo nel sangue vengono associati a disturbi dell’umore quali la depressione e le patologie neurodegenerative.

Inoltre è un potente antiossidante, richiamato in sede di infiammazione per spegnerla. I livelli di concentrazione che rileviamo dagli esami del sangue derivano soltanto in piccola parte dal colesterolo che introduciamo con l’alimentazione perché il nostro organismo è in grado di sintetizzare il colesterolo in maniera del tutto autonoma a livello del fegato. La maggior parte, circa il 70%, deriva invece dalla nostra produzione endogena, la quale è molto influenzata dal nostro stile di vita, mentre solo il 30% proviene dalle fonti alimentari.

Ciò che bisogna sapere è che il colesterolo si divide in “buono” e “cattivo” meglio chiamato rispettivamente HDL e LDL, distinzione che riguarda la densità delle lipoproteine, macromolecole derivanti dalla combinazione di una proteina con lipidi di varia natura. Come abbassare il colesterolo alto? Naturalmente esistono molti alimenti che sono protettivi del nostro organismo e sono capaci di favorire una riduzione dell’ipercolesterolemia, tra cui:

  • Omega 3, presenti nel pesce azzurro e nei semi di lino;
  • Frutta secca come noci, mandorle, nocciole;
  • Cioccolato extra fondente, alleato della circolazione sanguigna e della salute del nostro cuore;
  • Cereali integrali, grazie alla presenza di fibre che riducono l’assorbimento del colesterolo a livello intestinale riducendone anche la sintesi a livello epatico;
  • Legumi e verdure;
  • Acido oleico presente soprattutto nell’olio extra vergine di oliva e tutela i livelli di colesterolo HDL.

Per abbassare la colesterolemia in modo naturale, il percorso parte dall’osservazione di alcune abitudini sane delle quali riguarda sicuramente l’alimentazione e le sopracitate scelte alimentari, supportata da una costante attività fisica quotidiana. Quando lo stile di vita sano non è abbastanza sufficiente, la natura ci viene in supporto con specifiche molecole che ci aiutano a ridurre i vari livelli plasmatici di colesterolo.