Il tuo WC fa uno strano odore? Ecco cosa puoi fare per rimediare

Oggi risolvere uno di quei problemi che fanno più preoccupare le casalinghe di tutta Italia, ovvero la pulizia del bagno e per essere precisi come possiamo fare per impedire la risalita di cattivi odori. Purtroppo infatti capita che le pulizie giornaliere del bagno non bastino ad eliminare e debellare definitivamente la risalita di questi odori nauseabondi, i quali ci metto davvero poco tempo per infestare tutto l’ambiente e farci fare brutta figura con i nostri ospiti.

Ci sono diversi metodi che ci permettono di ottenere un bagno perfettamente pulito e ben profumato, alcuni di questi riguardano l’uso di prodotti chimici, altri invece sono del tutto naturali. Basta a te scegliere quello più adatto a te e che soprattutto rispecchia i tuoi gusti. Il primo che voglio illustrarvi riguarda l’uso di prodotti chimici chiamati disgorganti. Questo particolare metodo viene utilizzato in casi più drastici, per essere precisi nel momento in cui vi è un accumulo non indifferente di materiale organico di scarto.

Quest’ultimo tende a depositarsi nel sifone, ovvero nella tubatura fondamentale del wc, precisamente nella parte bassa, a causa della sua forma a U, la quale è stata appositamente ideata per evitare la fuoriuscita di cattivi odori, ma purtroppo spesso capita che residuo dopo residuo la tubatura non faccia più il suo dovere. In questo caso come accennato in precedenza, basterà applicare il prodotto su tutta la superficie interna nel vostro wc, chiudere il coperchio e lasciare che il prodotto agisca in profondità per almeno un paio d’ore. Attenzione non dimenticate che si tratta pur sempre di un prodotto chimico, dunque è importante utilizzare delle protezioni come ad esempio dei guanti, così da procedere in tutta sicurezza.

Se invece non avete intenzione di utilizzare un prodotto chimico, perché non ne sentite il bisogno o per il vostro problema non riguarda l’accumulo di residui, potete risolvere il problema con l’ammorbidente. Si, avete capito proprio bene. Il procedimento è molto semplici infatti, vi basterà soltanto procurarvi una vaschetta di plastica che abbia le dimensioni della vostra cassetta dell’acqua, praticare un piccolo foro nella parte bassa, inserirla all’interno della cassetta e aggiungere l’ammorbidente. Quest’ultimo scenderà a poco a poco ogni volta che tirate lo sciacquone, mischiandosi con l’acqua. In men che non si dica avrete un bagno fresco e profumato, ma i vantaggi non finiscono di certo qui infatti questa pratica vi farà risparmiare anche acqua. Che dire, un ottimo doppio vantaggio, non resta che provare.