Bere camomilla la sera aiuta ad addormentarsi? Ecco la verità

La camomilla è una pianta molto amata ed apprezzata in tutto il territorio europeo. Viene utilizzata in tantissimi modi diversi, tra questi dobbiamo ricordare gli impacchi. La camomilla viene assunta in questo modo soprattutto per problematiche legate agli occhi come ad esempio la congiuntivite, ma viene assunta anche, in nebulizzazioni e in infusi, il quale è il metodo più diffuso. L’infuso di camomilla viene assunto solitamente a fine giornata, la sera, quando il nostro corpo è sia mentalmente che fisicamente stato e quindi decidiamo di far terminare una pensate e frenetica quotidianità con una rilassante serata sul divano.

Insomma, possiamo dire con tranquillità che per molti di noi, non ci sia serata più perfetta, basta davvero poco per riuscire a prendersi un totale momento di relax per noi stessi, e con i nostri cari, distaccandosi così, per qualche ora, dai ritmi frenetici della città e riacquistando le energie. Proprio per questo la camomilla viene consigliata dai medici soprattutto nelle ore serali, quelle che precedono il sonno, infatti è ottima anche per conciliare quest’ultimo. Dunque, bere una buona e calda camomilla la sera, non è mai una cattiva idea, anzi una buona abitudine.

Tra i più importanti effetti benefici provocati dall’assunzione serale di camomilla, dobbiamo citare assolutamente la sua straordinaria capacità distensiva e antispasmodica, proprio grazie a queste proprietà, la camomilla riesce ad apportare notevoli e immediatamente visibili benefici in situazioni di disagio come ad esempio ansia, stanchezza, nervosismo, difficoltà digestive, dolori mestruali ed infine, anche quando si hanno crampi intestinali (anche di lieve entità). Ma attenzione poiché la camomilla se utilizzata assunta in modo scorretto, potrebbe causare i benefici opposti. Sono in pochi a conoscere il vero segreto di questa pianta, ovvero quello di poter ottenere una tisana dall’effetto eccitante, tutto dipende dal tempo di infusione.

Vediamo insieme di cosa si tratta nello specifico, così da ottenere sempre il risultato desiderato, senza spiacevoli sorprese. Se ad esempio lasciamo la camomilla in infusione oltre i 3 minuti allora i capolini di essa sprigioneranno il proprio potere energizzante, intrinseco della pianta, il quale, non farà altro che darci lo stesso effetto di un buon caffè bevuto al mattino. Ma state decisamente errando se pensiate che questo sia l’unico beneficio poco conosciuto, infatti, le qualità di questa pianta non si limitano soltanto a questo. La camomilla ha perfino un effetto tonico sulla pelle, anzi, se dobbiamo essere precisi, tutto ciò è dovuto alle notevoli proprietà astringenti contenute in essa, le quali agiscono positivamente sulla pelle soprattutto su quella mista o grassa, riequilibrandone il sebo e diminuendo le impurità.