Cosa comporta il colesterolo a 300? La risposta sconvolge tutti

Iniziamo con il dire che il colesterolo svolge delle funzioni importanti nel nostro organismo in quanto è uno dei componenti delle membrane cellulari di cui regola la permeabilità e la fluidità ed è il precursore della vitamina D, degli ormoni steroidei (maschili e femminili) e dei sali biliari. Tuttavia, introdurlo attraverso la dieta non è affatto necessario, ed è anzi dannoso in quanto il nostro organismo lo sintetizza da solo, nel fegato, partendo dai macronutrienti dei cibi: carboidrati, grassi e proteine. Nella dieta onnivora, circa il 20-30% del colesterolo ematico proviene dall’assunzione del cibo, mentre il resto proviene dalla produzione endogena del fegato.

Se dalla dieta se ne assume poco o praticamente zero, il fegato aumenta la sua produzione, soddisfacendo i nostri fabbisogni. Se ne introduciamo di più, il fegato ne riduce la produzione ma se le assunzioni sono eccessive allora ecco che si può arrivare a situazioni di colesterolo troppo alto, alquanto pericolose per la nostra salute. Livelli alti di colesterolo possono dipendere anche da alcune anomalie genetiche, oltre che da una dieta troppo ricca di grassi. Per spiegare cosa vuol dire HDL e LDL, definiamo che cosa sono le lipoproteine: si tratta di sostanze che trasportano il colesterolo, i trigliceridi e i fosfolipidi nel flusso sanguigno.

Le LDL sono lipoproteine a bassa densità mentre le HDL sono ad alta densità. Per capire meglio questo discorso dovete immaginare due automobili, una di colore verde (HDL) e una di colore rosso (LDL) ed entrambe hanno il compito di trasportare il colesterolo: quella rossa lo trasporta dal fegato a tutti i tessuti, quella verde funge da “spazzino”, ovvero riporta nel fegato il colesterolo in eccesso o quello rimasto in circolo, riducendone il deposito nelle arterie.

La funzione di “spazzino” è davvero molto importante per la nostra salute, in quanto i depositi di colesterolo nelle arterie sono un fattore che predispone all’aterosclerosi. Le lipoproteine HDL ripuliscono le nostre arterie: per questo, tutti i valori più elevati di HDL sono positivi e diminuiscono il rischio di sviluppo di malattia coronarica. Invece un aumento dei livelli di lipoproteine LDL nel sangue è associato ad un aumento di rischio di aterosclerosi. Può esistere comunque una predisposizione genetica che porta ad un aumento dei livelli di LDL del colesterolo, ma è soprattutto una dieta ricca di grassi e di colesterolo ad aumentarli notevolmente.