Mangiare nutella a colazione migliora l’umore: ecco perché

La Nutella rappresenta in tutto il mondo la crema spalmabile per eccellenza, tutti la conoscono e tutti la amano, soprattutto i bambini, ma anche gli adulti non sono di certo da meno. Proprio per questo la Nutella è la crema spalmabile per antonomasia, dunque, di conseguenza non poteva che essere anche la più amata in tutto il mondo. Per renderci un minimo conto della sua enorme popolarità, basta soltanto pensare a quante volte è stata imitata e copiata da vari paesi e da vari marchi, non soltanto italiani, ma anche di altri paesi. Comunque sia nessuna imitazione è mai arrivati ai suoi alti livelli.

Poiché, possiamo dirlo con fermezza, anche assaggiandole tutte, il sapore della vera e Nutella originale è sempre diverso e inconfondibile. Purtroppo però, siamo costretti ad aprire una piccola parentesi per quanto riguarda i suoi aspetti negativi, perché, da alcuni, viene vista come un alimento da evitare assolutamente o al massimo da limitare il più possibile. Questa è purtroppo la situazione di alcuni soggetti, che soffrono di diverse patologie legate all’alimentazione e all’assunzione di zuccheri, come ad esempio, per citarne una categoria: i diabetici. Quest’ultimi a causa dell’alto contenuto di zuccheri contenuti in essa, sono costretti ad evitarla e a concedersi solamente qualche piccolo sfizio ogni tanto, ovviamente sotto indicazione del proprio medico nutrizionista.

La stessa cosa vale anche per chi deve seguire un regime ferreo di dieta. Se anche voi facete parte di questi soggetti o conoscete qualcuno che deve prestare particolare attenzione alla sua alimentazione questo è l’articolo giusto, leggete le prossime righe e scoprirete che tutto sommato un piccolo sgarro alla settimana è concesso. Partiamo innanzitutto col dire che tutti i nutrizionisti ammettono che una volta a settimana si può mangiare il cibo che si vuole, a patto che le quantità siano ragionevoli e non se ne abusi troppo. Ma prima di capire di cosa si tratta, cerchiamo di apprendere qualche nozione in più su questa buonissima crema spalmabile.

Come prima cosa dobbiamo isolare ed analizzare l’ingrediente principale della Nutella, mi riferisco alla buonissima nocciola delle Langhe. Infatti, non tutti sono al corrente del fatto che questa particolare tipologia di nocciola, viene spesso integrata tranquillamente in alcuni percorsi dimagranti, proprio come accade ad altre tipologie di frutta secca come per esempio le noci, le nocciole, le mandorle, i pinoli e gli arachidi. Dunque, è arrivato di fare il punto della situazione. E grazie al parere è agli studi di importanti esperti dell’alimentazione possiamo dire che linea di massima si può fare, però ad una condizione, si può mangiare la nutella una volta a settimana e solo un cucchiaino.