Trattamenti e diagnosi dell’aterosclerosi

L’irrigidimento delle arterie è  un fenomeno  associato nell’accumulo di componenti patologiche nel contesto delle pareti vescolari.Una delle forme più  diffuse di tale patelogia è l’aterosclerosi,caratterizzata dalla formazione di placche parietali contenenti materiale amorfo,colesterolo,cellule muscolari lisce, cellule infiammatorie e cellule provenienti dal sangue.Tuttavia a livelli elevati di colesterolo nel sangue,l’ipertensione arteriosa, il fumo della sigaretta, il diabete mellito e la familiarità possono favorirne la comparsa anche in età giovanile.Al tutto possono contribuire un’alimentazione ricca di grassi, il consumo eccessivo di alcolici,un’attività fisica insufficiente e il sovrappeso.Non si associa necessariamente a segni obiettivi rilevabili alla visita medica.In caso di restringimento di un grosso vaso arterioso si può  manifestare turbolenza del flusso di sangue al suo interno e questo  si traduce in un soffio, che può essere percepito dal medico con lo stetoscopio.Una alimentazione varia e bilanciata, fatta di porzioni modeste, con scarso consumo di grassi saturi e colesterolo, povera di sale e di zuccheri, ricca di verdura e frutta, cereali integrali, legumi e pesce diminuisce il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari. Frutta e verdura sono ricche di vitamine, minerali e fibre, e aiutano a mantenere il corpo in buona salute. L’ideale è mangiare ogni giorno almeno cinque porzioni da 80g di frutta e verdura.