Aggiornamento su CoronaVirus: numeri, contagi e novità del 21 Marzo 2020

Ieri è stata un’altra giornata difficile sul fronte delle vittime da coronavirus. Si sono registrate 627 nuove vittime in 24 ore. Elevato anche il numero di nuovi contagiati al covid-19: 5.986 rispetto a ieri.

Salgono così a 37.860 i positivi in Italia in questo momento: di questi, 2.655 sono ricoverati in terapia intensiva, 157 più di ieri.

I dati mostrano che il virus sta viaggiando ancora a ritmi molto elevati soprattutto in Lombardia che resta la regione più colpita con oltre 15.000 positivi dall’inizio dell’emergenza.

Gli esperti ritengono che i casi di questi giorni sono ancora quelli che hanno contratto il virus prima che entrasse in vigore la zona rossa che ha limitato di fatto gli spostamenti. Si dovrà attendere quindi ancora qualche giorno per capire se le misure restrittive sono state funzionali o meno.

Coronavirus: nuova stretta dal governo

Intanto ieri il governo ha ristretto ancora di più le attività che restano aperte intimando la chiusura anche degli esercizi commerciali dediti alla somministrazione di bevande e alimenti  situati all’interno di stazioni ferroviarie e aree di servizio, ad eccezione di quelle ubicate sulle autostrade.

Ha inoltre vietato lo spostamento verso altre abitazioni di proprietà nei giorni festivi o prefestivi. L’attività sportiva all’aperto non è stata vietata purché venga svolta nei pressi della propria abitazione rispettando sempre la distanza minima di 1 metro tra le persone.

Nessun divieto di apertura nei week end per i supermercati che questa mattina stanno facendo registrare file lunghissime all’ingresso.

Dalla Germania arriva una piccola speranza sulla cura per il covid-19. E’ stata infatti scoperta una molecola in grado di legarsi e inibire l’enzima proteasi usato dal virus per replicarsi nelle cellule infettate.

Ora i ricercatori che hanno fatto questa scoperta sono alla ricerca di un’azienda farmaceutica che finanzi la sperimentazione clinica e arrivare a produrre il farmaco. Se tutto andrà bene serviranno però anni prima che venga messo in commercio.