Chieti: sindaco davvero arrabbiato denuncia chi dilaga fake news

In un periodo delicato e non semplice per tutti quanti ove non bisogna fare allarmismo su determinate tematiche, si aggiungono anche le fake news per il sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, tutto ciò non va bene. In una diretta sul suo profilo Facebook ha annunciato che denuncerà per procurato allarme chi ha diffuso un messaggio audio su Whatsapp e chi sui social continua a scrivere bufale.

Fa riferimento ad un messaggio audio ove racconta di un titolare di un negozio di generi alimentari, il quale sarebbe stato positivo al Covid-19 ma ha continuato ad esercitare all’interno della sua attività commerciale, aggiunge un blitz delle forze dell’ordine e di ambulanze. Di Primio afferma che è una vergogna, in quanto una totale mancanza di rispetto nei confronti nei concittadini, inoltre dice: “Non è successo nulla di tutto questo, ho appena chiamato il proprietario di questo locale, che è positivo al coronavirus ma dal 4 marzo è chiuso in isolamento volontario a casa sua, senza contatti neppure con i familiari. E’ stato dall’inizio monitorato dalla Asl. Io continuerò a chiamarlo per sapere come sta”.