Il latte di soia fa bene o male? Ecco tutto quello che devi sapere

Il latte di soia è una bevanda in voga soprattutto tra chi segue una dieta di tipo vegano poiché si tratta di una bevanda non di derivazione animale. Ma sussistono forse problemi quando si consuma la suddetta bevanda nelle ore vicine al calar del sole? Bere latte di soia fa bene o male? Andiamo a vedere tutto ciò che c’è da sapere.

Le proprietà del latte di soia

Il latte di soia è una bevanda ipocalorica. 100 ml. di latte di soia contengono infatti appena 32 kcal. Il 54% della bevanda è composto da grassi insaturi, il 37% da proteine ad alto valore biologico, il 9% da carboidrati. Il latte di soia contiene quindi importanti sali minerali come il calcio, il potassio, il sodio, il fosforo, il ferro e vitamine del gruppo B.

Il latte di soia ha un basso indice glicemico, non contiene lattosio, è ricco di fitoestrogeni. Il latte di soia aiuta la salute delle ossa e previene l’insorgenza di patologie degenerative dello scheletro come l’osteoporosi, contrasta i sintomi della menopausa nelle donne, contrasta i funghi come la candida grazie alle sue proprietà antifungine.

Il latte di soia riduce il colesterolo LDL, contrasta il fegato grasso, aiuta contro i disturbi dell’apparato gastrointestinale come reflusso e gastrite. Il latte di soia aiuta anche a dimagrire: gli isoflavoni e le proteine contenuti nel latte di soia stimolano il rilascio dell’ormone che riduce la fame e stimola il senso di sazietà.

Il latte di soia fa bene o male? Ecco tutto quello che devi sapere

Bere latte di soia fa bene, anche berlo di sera fa molto bene perché vi aiuterà a riposare mantenendo un sonno senza interruzioni e vi permetterà anche di facilitare la vostra eventuale intenzione di dimagrire. Un frullato proteico a base di latte di soia è la bevanda ideale da sorseggiare qualche volta la sera, prima di andare da dormire. Questo perché il latte di soia è ricco di triptofano, un amminoacido capace di diminuire i livelli di cortisolo nel sangue, l’ormone dello stress che causa gli eccessi di adipe addominali.

Latte di soia: controindicazioni

Abbiamo capito che bere latte di soia la sera fa bene. Ma ci sono comunque delle controindicazioni a riguardo del consumo di questa bevanda? Possiamo dire che le persone che soffrono di determinate condizioni patologiche devono prestare molta attenzione al consumo di latte di soia. I soggetti che presentano il problema di disfunzioni tiroidee o assumono farmaci per la tiroide devono evitare di bere il latte di soia. Gli isoflavoni contenuti nella bevanda possono infatti interferire con la funzionalità tiroidea.

Il latte di soia può poi creare fastidi intestinali alle persone che soffrono della sindrome dell’intestino irritabile. Sintomi tipici e caratteristici, in questo caso, sono il notare un gonfiore addominale prominente, il soffrire di meteorismo e flatulenza, il sentire forti crampi addominali, l’avere eccessive scariche di diarrea quotidiane o, al contrario, soffrire improvvisamente di stitichezza.