Mangiare miele scaduto: pazzesco, ecco cosa succede

Il miele, definito anche il nettare degli dei, è uno egli alimenti con un periodo molto prolungato di conservazione. Vecchi studi dimostrano che il miele può essere commestibile anche dopo molto tempo dalla sua produzione, un dato fornito da un vecchio ritrovamento di un vaso di miele, all’interno della tomba di un faraone considerato ancora commestibile dopo migliaia di anni. Mito o realtà?

Piuttosto vediamo di capire invece se ci sono pericoli nel consumarlo dopo la sua scadenza. Prima di tutto come capire se il nostro miele è andato a male o no. IL nostro primo esame deve essere quello di andare a visionare la superficie, se presenta muffe o strani cambiamenti di colore è evidente che qualcosa non va più bene. In molti casi invece, il miele riesce a tenersi in buono stato, grazie al suo alto contenuto di proprietà antisettiche e antibatteriche. Possiamo dire, dunque, che consumare cibi scaduti non sempre è pericoloso e che dipende molto dal loro stato di conservazione.

Mangiare miele scaduto

Tale discorso però non è da sottovalutare, vi sono alcune regole da seguire per conservare al meglio il prodotto. La prima regola è quello di non esporlo a raggi solari, quindi conservalo in luoghi chiusi e asciutti per evitare sbalzi termici, con una chiusura ottimale del tappo. La conservazione, molte spesso però non dipende solo da noi ma anche dalla qualità del prodotto stesso. Ad esempio, il miele prodotto artigianalmente è di una qualità molto elevata rispetto a quello industriale. Quello prodotto a livello industriale invece potrebbe contenere troppa acqua e quindi guastarsi più velocemente, producendo muffe e batteri.

Un processo naturale del miele, è la cristallizzazione, ovvero l’indurirsi del prodotto dopo, questo potrebbe essere un ulteriore segnale di allarme. La cristallizzazione significa che il nostro miele non è più commestibile non essendo stato conservato nel modo giusto. Ma non temete, potete comunque utilizzarlo in altri modi, rendendolo un prodotto cosmetico. Il miele infatti è perfetto come scrub, aggiungendo zucchero di canna o sale, per creare delle maschere fai da te per il viso o ancora come cera depilatoria.