Attenzione a mangiare limone ogni giorno: ecco le conseguenze

Il limone è un agrume appartenente alla famiglia delle Rutacee, la sua pianta può crescere fino a 6 metri di altezza fiorendo circa 2 volte l’anno. Il suo frutto dalla buccia gialla, liscia o ruvida che sia, è ricca di oli essenziali che vengono utilizzati sia nel cibo che nel settore delle profumazioni; ne esiste anche una varietà chiamata verdello che presenta la buccia di colore verde.

Il limone è coltivato in tutto il mondo e in tantissime varietà anche in Italia che sembrano tutte identiche con caratteristiche nutrizionali simili tra loro ma si differenziano solo per la forma, dimensione, spessore della buccia ed acidità.
Il limone contiene pochissime calorie e una percentuale insignificante di grassi, è costituito per la maggior parte da acqua ed hanno un bassissimo indice glicemico che li rende quindi perfetti per la dieta dei pazienti diabetici.

Il minerale presente in maggiore quantità è il potassio affiancato dalla Vitamina C; contiene anche sostanze antiossidanti e proprietà quali acido citrico, limonene e pineni.
Analizziamo insieme alcune di queste proprietà per capire quali effetti hanno sul nostro corpo.


Potassio: svolge particolari funzioni che risultano essere fondamentali per regolare il battito cardiaco contrastando anche l’azione del sodio che riduce la pressione arteriosa, è anche regolatore degli impulsi nervosi.

-Acido citrico: dotato di attività antiossidante, antibatterico e diuretico è usato anche come conservante.
Limonene: presenta proprietà sgrassanti e soprattutto anticancro.
Durante i pasti della giornata, il consumo del succo di limone, riesce a migliorare la digestione perché stimola la produzione dei succhi gastrici; la buccia, ad esempio, se bollita e bevuta a fine pasto, dà sollievo al senso di pesantezza e al mal di pancia, allontanando persino quell’orribile sensazione di nausea.

Sono in molti, inoltre, a consigliare di bere un bel bicchiere di acqua e limone la mattina appeni svegli in modo tale da attivare al meglio tutti gli organi e stimolare l’eliminazione dei liquidi in eccesso.
Uno studio ha dimostrato che la presenza della Vitamina C è un’ottima alleata sia per contrastare l’ossidazione del colesterolo nelle arterie ma anche per potenziare il nostro sistema immunitario evitando influenza e raffreddore.

Quindi, se vi state chiedendo se è possibile mangiare quotidianamente il limone, la risposta è si, in quanto non rappresenta un rischio per l’ organismo ma è importante assumerlo con moderazione (come ogni cosa del resto) perché a lungo andare può rovinare lo smalto dei denti e causare acidità di stomaco o irritare le mucose.
Piccola chicca utile: l’alto contenuto di Vitamina C all’interno del limone previene l’invecchiamento cellulare contrastando i danni provocati dai radicali liberi, effetto che serve anche a livello cutaneo perché svolte una fantastica funzione antietà!