La Nutella è vegana? La riposta lascia tutti senza parole

Perfetta a colazione spalmata su un toast o in mezzo ad un cornetto, perfetta a merenda su una fetta di pane caldo o dentro le crepes, è amata da tutti.. di cosa sto parlando? Della famosissima Nutella!
La crema spalmabile più conosciuta al mondo è un marchio italiano creato ad Alba nel 1964, è composta da crema di gianduia, zucchero, cacao, nocciole, olio di palma, leticina, vanillina e latte scremato in polvere con un leggero aroma di vaniglia.

E’ anche ricca di proprietà nutrienti quali vitamina E, ferro, magnesio e calcio, mangiata al mattina garantisce l’energia sufficiente per affrontare la giornata.
Viene parecchio criticata dalle nuove aziende che mirano a screditarla per fare salire sul mercato prodotti loro che dicono essere Bio senza sapere che la Nutella è composta da ingredienti di altissima qualità.

Sapete che la Nutella è ottima sui capelli? Contiene oli e grassi saturi che, se alla nostra salute a lungo andare causa danni enormi, sui nostri capelli non ha limiti! Ha un potente scurente sul capello che lo rende anche morbido e setoso.
Ma ciò che a noi preme sapere è capire se la Nutella può rientrare nella categoria Vegan ovvero privo di uova, latticini, miele cioè priva di tutti i prodotti di origine animale che prevedono sfruttamento animale; come dicevo prima all’interno della crema spalmabile troviamo la leticina, ma cos’è?

La leticina è un’emulsione che viene aggiunto per miscelare bene tutti gli ingredienti consentendo quindi una consistenza morbida, di solito è a base di soia o uova ma i semi di soia contenuti nella Nutella la renderebbero un prodotto vegano se non fosse per il latte scremato (latte vaccino che subisce un processo di riscaldamento e asciugatura per la rimozione di liquidi e la creazione della polvere) che stabilisce la famosissima crema spalmabile non vegana!

Esistono tuttavia molte alternative vegane alla Nutella originale.
Curiosità: con i barattoli di Nutella che sono stati venduti fino ad oggi sarebbe possibile ricoprire l’intero pianeta per una volta e mezza.