I migliori farmaci utilizzati per combattere il colesterolo alto: la lista completa

Il colesterolo appartiene alla famiglia dei grassi, una delle componenti della membrana cellulare presente nel sangue e nei tessuti. E’ indispensabile per la costruzione delle cellule ma quando i livelli circolanti diventano troppo alti, costituisce uno dei rischi maggiori per quando riguarda le malattie cardiovascolari. Viene definito “colesterolo alto” un valore che supera i 240 mg/dl.

Il colesterolo viene trasportato all’interno di molecole chiamate lipoproteine e ne esistono di due tipi principali: le lipoproteine a bassa densità denominato LDL (conosciute come colesterolo “cattivo”)e le lipoproteine ad alta densità o HDL (conosciute come colesterolo “buono”).
Di per sé, il colesterolo alto non provoca nessun sintomo al paziente fatta eccezione per i casi di ipercolesterolemia familiare omozigote in cui è ben noto fin dalla piccola età, ma alcuni segnali possono essere il deposito di colesterolo nei tendini e nella cornea oppure le placche lipidiche all’interno di ginocchia e gomiti.

Tuttavia esistono dei farmaci per il colesterolo alto, chiamati anche ipocolesterolemizzanti, che vengono utilizzati per diminuire la colesterolemia quando diventa patologica e quando i miglioramenti dello stile di vita non risultano efficaci.
Prima di intervenire con una terapia di farmaci, si cerca però di ristabilire i valori di colesterolemia tramite la dieta e l’attività fisica.
E’ importante precisare che i farmaci non vanno a sostituire il corretto stile di vita ma si associano ad esso; l’uso di questi farmaci non permette affatto al paziente di adottare un’alimentazione ricca di grassi.

Chiaramente la prescrizione dei farmaci varia da paziente a paziente in relazione a diversi fattori e per tale ragione il medico, valuta i valori di colesterolo buono HDL, l’età del paziente, le abitudini, il peso e la presenza di malattie cardiovascolari.
Tra i farmaci più efficaci abbiamo:
-le Statine che possono essere utilizzate sia da sole che in terapia associata a farmaci fibranti.
-i Farmaci Fibranti che riescono a ridurre il colesterolo e i trigliceridi presenti nel sangue.
-L’acipimox, principio attivo derivato dell’acido nicotinico. In terapia viene utilizzato per contrastare la trigliceridemia ma la sua assunzione favorisce anche la riduzione dei livelli di LDL.