Cosa succede a chi dorme a pancia in giù? Ecco le conseguenze

La posizione con cui ci addormentiamo la notte nella maggior parte dei casi non dipende da noi stessi o meglio ancora non  è una scelta consapevole, piuttosto è dettata da un meccanismo istintivo. Proprio per questo motivo, l’approccio al sonno può rivelare a noi molto della personalità di un soggetto. 

In particolare, chi ama dormire a pancia in giù, possibilmente con le braccia alzate ai lati della testa o tendenti ad abbracciare il cuscino, potrebbe rivelare una persona con uno scarso controllo sulla propria vita. Questa posizione è stata infatti soprannominata della “caduta libera”, se osservata dall’alto, appare infatti, come un individuo steso sul terreno dopo una caduta, appunto.

Spesso chi ne fa uso si sveglia in preda all’ansia svegliandosi di scatto. Dormire in questa posizione può avere sia dei pro che dei contro. Secondo gli esperti in medicina del sonno, addormentarsi a pancia in giù può migliorare la digestione, facilitando il nostro organismo nell’evacuazione dei gas, evitando così possibili infiammazioni del nostro tratto gastrointestinale.

La posizione a pancia in giù fa bene o male?

 La posizione a pancia in giù presenta purtroppo anche molte ripercussioni negative sulla nostra salute, creando problemi articolari come: dolori al collo, mal di testa cronici e problemi alla colonna vertebraleLa testa necessariamente posizionata da un lato, crea infatti tensione ai muscoli ed ai legamenti del nostro collo. Inoltre dormendo a pancia in giù la nostra colonna vertebrale assume una posizione innaturale. Quindi, se riposiamo quotidianamente in questo modo porteremo la schiena ad avere delle curvature improprie e dei fastidiosi dolori articolari.

Cambiare il modo di dormire purtroppo è notevolmente difficile, dato che si tratta di una scelta involontaria,  ma non del tutto impossibile. Di seguito vi elencheremo dei trucchi per riuscirci:

-Assumere preventivamente una posizione supina, convincendosi che si stia facendo qualcosa di positivo per la nostra salute, ed associarla a un pensiero rilassante.
– Sicuramente cambiare la nostra routine prima di andare a letto può aiutarci.
-Utilizzare dei cuscini ai lato del nostro corpo, così da creare un impedimento per il nostro corpo a cambiare posizione durante la notte. Nel caso in cui fosse veramente impossibile, il nostro consiglio è di evitare che la testa sia troppo flessa verso l’esterno. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.