Cosa può accadere a chi mangia la Nutella scaduta? Ecco la risposta

Ah, la nutella: La famosissima crema spalmabile nata ad Alba grazie alla famiglia Ferrero. E’ forse una delle cose più buone al mondo, amata da tutti: grandi e piccini. Ma vale lo stesso nel momento il cui la sua data di consumo è scaduta? In questo articolo cercheremo di capire i reali problemi legati al consumo della nutella scaduta e come poterlo capire in tempo. La nutella è da sempre uno degli alimenti più mangiati, a colazione, dopo pranzo, per merenda o come spuntino notturno.

La nutella scaduta si può mangiare?

E’ ottima sul pane, spalmata sulle fette biscottate o usata come farcitura per cornetti e brioches. Per tale ragione bisogna prestare attenzione alla sua data di scadenza per proteggere al meglio chi la consuma. Dunque, la nutella scaduta si può mangiare? Oppure risulta essere pericolosa per il nostro organismo? Quando si tratta di qualsiasi alimento scaduto dobbiamo cercare di stare attenti perché, in genere, la data raffigurata rappresenta sempre una data di consiglio per consumarlo entro quel giorno e non accade nulla se sgarriamo di qualche giorno.

Ma cosa accadrebbe se quell’alimento è andato a male?

Innanzitutto possiamo stare assolutamente tranquilli, se consumiamo in maniera scrupolosa questa fantastica crema spalmabile, non andiamo incontro a nessun rischio, in ogni caso, è molto raro che la nutella mostri segni di invecchiamento. Ma c’è sempre un modo per capirlo e la prima cosa che si nota è il gusto che comincia a cambiare, non essendo più molto cremoso ma, invece, tendente a indurirsi a causa dell’ossidazione di grassi o di olio contenuti.

Con questi pochi cambiamenti, non dovremmo incombere a gravissimi problemi di salute dopo la sua consumazione, purché non vi siano segni di deterioramento del prodotto in maniera molto evidente. Dunque, per capire meglio se la nostra nutella è scaduta da troppo tempo, dobbiamo fare attenzione al suo colore nero, alla consistenza dura, all’odore pungente e stagnante, al gusto amaro e all’aspetto visivo per assicurarci che non ci siano presenze di muffe o altro. Ovviamente in questi casi, la nostra Nutella dovrà essere immediatamente gettata e non assaggiata prima.

Comunque sia, qualora si dovesse assumere una sostanza infetta, come in questo caso parliamo della nutella scaduta, si potrebbe andare incontro a gravi intossicazioni alimentare, che potrebbe portare a condizioni pericolose quali coma o se non curato anche al decesso. In caso di ingerimento di prodotti scaduti (quindi con presenze visibili di deterioramento) è assolutamente opportuno ricorrere immediatamente all’aiuto del proprio medio di fiducia.