Allerta Postepay: ecco perché potrebbe non funzionare più

Postepay costituisce uno dei servizi di maggior successo da parte di Poste Italiane pur essendo qualcosa di profondamente legato a qualcosa di “slegato” dai servizi postali: risale al 2003 la prima versione della carta Postepay, una prepagata concepita sul circuito Visa che ha permesso a decine di migliaia di italiani di avere accesso ad una forma semplice e senza costi veri e propri di moneta elettronica.

Con l’avvento di internet già formalmente iniziato, questo strumento ha garantito ad una platea ancora a “digiuno” di acquisti online di poterne usufruire. Ancora oggi il termine carta prepagata ricaricabile è associato proprio a questa famiglia di prodotti di successo, che per “restare sulla cresta dell’onda” è solita aggiorarsi con regolarità.

Postepay non è solo “carte prepagate” ma riassume anche una platea di servizi telematici molto apprezzati e diffusi in tutto il paese. Molti di questi sono disponibili attraverso l’app ufficiale, per smartphone e tablet, che permette all’utenza una gestione pressochè paragonabile a quella di una comune app bancaria: consultazione del saldo, possibilità di ricaricare altre carte prepagate, inviare denaro ad altri utenti presenti nella rubrica ma anche, nel caso della Evolution, di effettuare bonifici e di riceverne, essendo questa variante munita di IBAN.

Allerta Postepay: ecco perché potrebbe non funzionare più

Postepay

Come detto i servizi Postepay sono in continua evoluzione: un esempio è dato dall’iniziativa nota come Postepay Cashback, ossia un metodo per “incentivare” l’uso delle carte prepagate in questione anche presso i negozi fisici. Molti infatti hanno aderito all’iniziativa, che prevede un “ritorno” sotto forma di cashback di 1 euro ogni 10 spesi, fino ad un massimo di 10 euro al giorno ottenuti attraverso questo meccanismo.

L’iniziativa, come evidenziato anche dal sito ufficiale raggiungibile a questo indirizzo, ha come scadenza il prossimo 30 giugno, quindi tra pochissimo. Anche se è stata più volte posticipata, Cashback Postepay potrebbe non essere ulteriormente confermata in futuro.