Bere tanta acqua al giorno per eliminare la cellulite: ecco quali acque sono state considerate più efficaci

Molto spesso le persone che soffrono di cellulite o ritenzione idrica, credono che bere tanta acqua, possa incrementare ulteriormente il loro problema. Ma non è per niente così, perché la cellulite è di per sé una vera e propria malattia e dunque, assumere liquidi drenanti, precisamente mi riferisco ad almeno 1 litro e mezzo al giorno, aiuta a combattere la cellulite, ma purtroppo a non eliminarla del tutto. Perché bere l’acqua aiuta contro la cellulite? Scopriamolo insieme. L’acqua è un vero toccasana per depurare il nostro organismo.

Infatti riesce ad eliminare le tossine in eccesso e rivitalizzare i meccanismi fisiologici del corpo che inducono la diuresi ed anche la circolazione linfatica. Proprio per questo tra molteplici cause che determinano lo sviluppo della cellulite vi è la tendenza a trattenere i liquidi. Il problema della ritenzione idrica, colpisce circa il 40% delle donne, ma a cosa è dovuta? È determinata da una non efficace, efficienza della circolazione linfatica, la quale comporta la formazione dell’edema ed anche l’accumulo di tossine.

Quest’ultime, incidono notevolmente sul metabolismo cellulare causando la maggior parte delle volte il rigonfiamento dei tessuti. Infatti, chi soffre di ritenzione idrica, accusa sintomi come per esempio la pesantezza, il gonfiore ed infine, la tensione localizzata. Inoltre, questi sintomi portano i soggetti erroneamente a pensare che il fatto di bere molta acqua aumenti il gonfiore. Ma non è per niente vero. Perché più bevi e più favorisci l’eliminazione degli eventuali liquidi che sono stati accumulati nei tessuti, soprattutto se l’acqua è povera di sodio e con un buon contenuto di calcio e magnesio.

Perché soprattutto il genere femminile soffre di cellulite e ritenzione idrica? Questa maggiore predisposizione delle donne alla cellulite è dovuta soprattutto ai loto ormoni, ovvero l’estrogeno e il progesterone, poiché tendono a favorire sia l’accumulo di grasso corporeo, il quale viene depositato in alcune parti del corpo, come per esempio nelle cosce e nei fianchi e sia la ritenzione idrica, sia l’aumento della permeabilità capillare. Inoltre, altri fattori che incidono sullo sviluppo della cellulite sono: la predisposizione genetica, il sovrappeso, l’abitudine di fumare, di bere, il consumo di determinati farmaci e persino, l’abitudine di indossare scarpe scomode oppure abiti troppo stretti.

Un buon consiglio se non si ha voglia di bere molta acqua durante la giornata, è optare per tisane e infusi drenanti, soprattutto se sono a base di piante e vitamine, le quali favoriranno il processo di perdita dei liquidi in eccesso. Quali cibi aiutano contro la cellulite? Ecco la lista. Vi sono alcuni prodotti che puoi introdurre nelle tue abitudini alimentari. Come per esempio, il sedano, l’ortica e gli asparagi verdi. Questi prodotti sono considerati tali, poiché presentano caratteristiche antiossidanti, diuretiche e perfino antinfiammatori.