Trucco facile e veloce per sconfiggere l’umidità in casa: ecco come

L’umidità in casa è un vero e proprio problema uno dei nostri nemici più temuti. Quando si insinua nelle abitazioni, tende a creare ambienti poco salubri e dà vita a piccole o grandi macchie antiestetiche sulle pareti, difficili da rimuovere e che purtroppo mettendo a serio rischio la salute degli inquilini e l’integrità delle strutture murarie. Come possiamo rimediare a queste orribili macchie d’umidità? Ecco di seguito i metodi più efficaci. Innanzitutto, dobbiamo puntualizzare che prima di riuscire ad eliminare l’umidità da una stanza, bisogna capirne le cause, proprio perché è importante eliminare il problema alla radice.

Per scongiurare il problema, bisogna avere un’abitazione il più possibile asciutta, questo permette di vivere in un ambiente libero da muffe e vari microorganismi, i quali possono essere particolarmente dannosi per la nostra salute, soprattutto per quella di bambini, anziani e soggetti affetti da patologie croniche. Ecco quali sono i principali fattori che causano la comparsa dell’umidità. La prima causa sono i difetti strutturali della casa, poi abbiamo la posizione dell’abitazione, una scarsa ventilazione ed infine, le cattive abitudini.

Ecco come possiamo evitare la comparsa di muffa. Aerare spesso la stanza è uno dei rimedi più adatti a questo tipo di problema, infatti, far circolare spesso e bene l’aria nel proprio locale, aprendo più volte al giorno le finestre (far arieggiare più frequentemente, specialmente nelle giornate più soleggiate) riesce notevolmente a favorire l’evaporazione dell’umidità in eccesso, dunque, non compariranno quelle sgradevoli macchie sul muro, poiché l’aereazione quotidiana è naturale, non farà seccare le pareti, riducendo inoltre, il rischio di formazione di muffe e batteri.

Un altro metodo grazie a cui otterrete buoni risultati è quello di Installare cappe e ventole aspiranti. Le stanze come La cucina e il bagno, tendono ad essere inevitabilmente le più umide della casa. Quindi come facciamo a ridurre l’umidità in questi due ambienti? Il primo passo da fare è quello di scegliere una cappa da cucina di qualità ed azionarla ogni qualvolta si prepara da mangiare. Per quanto riguarda il bagno invece bisogna installare una ventola nel bagno, la quale è indispensabile se la casa è dotata di un bagno cieco (da attivare maggiormente quando si fa il bagno o la doccia e quindi si produce umidità).

Infine, è importante evitare di far asciugare il bucato dentro casa, poiché stendere i vestiti bagnati in casa, favorisce notevolmente la formazione di umidità, dunque, è consigliato farlo soltanto quando non se ne può fare a meno(nelle stagioni invernali) in una stanza dotata di deumidificatore. Installarne uno in ogni stanza, rappresenta il modo più semplice e veloce per raccogliere tutta l’umidità presente in un ambiente e trasformarla in acqua.