Macchie di muffa dentro questa nota marca di salsa: attenzione, ecco quale

L’estate è uno dei momenti tanto attesi da grandi e piccini, non solo per le belle giornate, ma anche perché in molte famiglie (quelle tradizionali) significa che è arrivato il momento di fare la salsa. Ma purtroppo non sempre è possibile, poiché bisogna perdere del tempo e dunque sempre più spesso, tendiamo a comprarla al supermercato, anche se siamo ben certi che non sarà buona come quella fatta in casa. Negli ultimi mesi, gira una voce che riguarda la scarsa qualità di una nota marca di salsa di pomodoro. In particolar modo, la questione riguarda la presenza della muffa nella salsa.

Capiamo meglio di cosa si tratta e se è davvero così pericolosa come molti pensano? la salsa di pomodoro avariata (ammuffita) genera ovviamente malessere, solitamente mal di stomaco. Infatti, nel peggiore dei casi, potremmo anche sviluppare una gastroenterite in piena regola. Il pomodoro però anche se è in perfette condizioni perché non ha subito alcun danno durante le procedure di imbottigliamento, per alcuni soggetti, potrebbe risultare altamente allergico.

Queste reazioni negative sono legate maggiormente all’alta presenza di nichel, infatti, questa sostanza viene considerata tossica per chi ha appunto problemi di intolleranza o allergia a quest’ultima. Ma non parliamo soltanto di cose negative, infatti non possiamo di certo non citare le miriadi di vitamine che il pomodoro contiene, partendo innanzitutto dal la vitamina C, e di seguito citando la A, la B1, la B2, la B3, la B5, la B6, ed infine, anche la D.

Non dimentichiamoci degli amminoacidi, i quali sono altrettanto cari come le vitamine, infatti, partiamo col citare l’acido aspartico, l’acido glutammico, l’alanina, l’arginina, la Cristina, la leucina, la tirosina ed infine, l’acido citrico, il malico e l’arabico. Le sostanze che troviamo in maggiore quantità nei pomodori sono due, mi riferisco al licopene, e al potassio. Il primo è il primo è il pigmento di concentrazione maggiore, seguito dai carotenoidi e dal Beta-carotene.

Il Licopene, possiamo dire che è presente in maggiore quantità nella buccia, possiede tante moltissime antiossidanti ed inoltre, quello che molti non sanno, è che da alcuni studi recenti, si è dimostrato che è dotato della straordinaria capacità perfino di rallentare la proliferazione di alcune cellule che possono trasformarsi in tumorali. (principalmente per quanto riguarda i tumori del colon e della prostata). Invece, per quanto riguarda la seconda sostanza, ovvero il potassio, dobbiamo assolutamente sapere che riesce a tenere sotto controllo la pressione del sangue.