Mangiare nutella a colazione fa bene? Ecco la verità

I grandi amori si riconoscono in un solo colpo: finiscono in tribunale. Una mamma americana aveva l’abitudine di dare al suo bambino, come prima cosa al mattino, alcune cucchiaiate di Nutella nell’assoluta convinzione che fosse parte di una colazione “sana e equilibrata”, come suggeriscono l’etichetta e uno spot Tv ambientato tra i giocatori della nazionale di calcio. Un giorno, però, un’amica le ha spiegato che, dal punto di vista nutrizionale, Nutella è “sana ed equilibrata” esattamente quanto il comune junk food, tipo una barretta di cioccolato.

La mamma, scioccata e furiosa, si è immediatamente rivolta ad un’associazione di consumatori che ha querelato la Ferrero e pare che un tribunale le abbia dato ragione. La mamma accusò Nutella di essere bugiarda in quanto sull’etichetta si offre ai consumatori come prodotto ricco di vitamine e sali minerali, anziché come alimento dolce, ipercalorico e pieno di zuccheri e grassi. Motivo per il quale Ferrero dovrà cambiare le etichette di tutti i barattoli in Germania, altrimenti per ogni violazione (ovvero per ogni etichetta non cambiata) rischia una multa di 250mila euro.

Peraltro, bisogna anche dire che nell’etichetta come nello spot Tv, nessuno mette il cucchiaio fino a metà barattolo ma è anzi applicata giudiziosamente su di una fetta di pane integrale. Sempre sull’etichetta, l’esempio di una “buona colazione sana ed equilibrata” include un bicchiere di latte parzialmente scremato, un succo d’arancio e Nutella su una fetta di pane integrale. Stesso campionario avviene, più o meno, nello spot trasmesso dalle televisioni italiane. La Nutella è reclamizzata come sana e nutriente come parte di uno scenario che include dei cibi sani ma sprovvisti dell’appeal tentacolare del cioccolato.

Amata dai grandi e dai piccini, la Nutella accompagna da decenni la colazione degli italiani ed è stato affermato che, oltre a renderci felici e ben carichi di energia di prima mattina, fa addirittura molto bene alla nostra salute purché si segua un’alimentazione sana ma è ovvio precisare che, come qualsiasi altro alimento, il suo abuso potrebbe causare problemi al nostro organismo. Per ciò che riguarda, la nostra pelle c’è chi dice che la Nutella sia responsabile della formazione dei brufoli sul viso ma è bene sfatare una volta per tutte questo falso mito popolare fin troppo diffuso. Al fine di smentire questo detto, gli esperti hanno condotto uno studio su 250 persone in età adolescenziale dimostrando con certezza che non esiste alcun tipo di legame certificato tra l’acne e la cioccolata contenuta nella crema spalmabile.