Ecco un modo in cui puoi usare la candeggina: “pazzesco”

Tutti hanno in casa, almeno una confezione di candeggina, è quindi, di conseguenza, tutti la usano per pulire, igienizzare e soprattutto sbiancare. Ma devi sapere che questo così tanto diffuso prodotto chimico, si può utilizzare anche in altri modi, del tutto innovativi, molto diversi da quelli soliti. Basta soltanto avere un po’ di fantasia e creatività, per riuscire a rendere i tuoi capi o i tuoi accessori unici e personalizzati.

Se a questo punto abbiamo stuzzicato la tua curiosità, eccoti svelato il mistero: decoriamo e ridiamo nuova vita a tutti i tessuti con piccoli trucchi e semplici strumenti, tra cui pennello e candeggina. Vediamo insieme come procedere. Se prendiamo in considerazione un’anonima maglietta a tinta unita, un vestito estivo senza niente di speciale, dei jeans che ormai hanno da tempo perso il loro fascino o una borsa di tela un po’ datata. Con questa semplice e pratica tecnica, acquisteranno nuova vita, si trasformeranno sotto i vostri occhi e torneranno ad essere i capi preferiti del vostro armadio.

Attenzione però, questa pratica, non può essere applicata a tutti gli indumenti, la cosa importante è che siano tutti indumenti in fibra naturale e di tessuto scuro perché altrimenti si corre il rischio di non ottenere l’effetto giusto. Per prima cosa ci serviranno: Indumenti o accessori in cotone oppure in lino scuro; un pennello abbastanza sottile o nel caso in cui non se ne possegga uno, è possibile utilizzare un semplice stuzzicadenti; un gessetto; un pezzo di cartone ed ovviamente la candeggina. Il primo step consiste nel decorare a tuo piacimento i vestiti con il gessetto. Nello specifico metti l’indumento da decorare su un piano d’appoggio ben stabile e disegna dei motivi con il gessetto.

In secondo luogo completa la decorazione con la candeggina, mettendo accuratamente il cartone sotto la stoffa precedentemente decorata e versando un po’ di candeggina in una ciotola o in un bicchiere. A questo punto Intingi la punta del pennello, nel liquido e ripassa tutti i tratti del gessetto. Attenzione: non bisogna trascinare il pennello, ma lasciar scivolare pian piano le gocce di candeggina. Ti accorgerai sin da subito dell’effetto, poiché il tessuto inizierà a sbiadire proprio in corrispondenza del disegno. Alla fine basterà attendere 30 minuti e nel caso in cui alcune parti del decoro risultassero meno scolorite di altre, potete ripassarle nuovamente. Una volta ottenuto il risultato desiderato, risciacqua il capo in acqua fredda e procedi con un normale lavaggio a mano o in lavatrice.