Mangiare troppe mele: ecco cosa succede al nostro corpo

Un famoso proverbio recita che «Una mela al giorno leva il medico di torno». In realtà le mele sono molto ricche di benefici nutrizionali. Per essere precisi sono un’eccellente fonte di fibre alimentari, le quali sostengono il nostro intestino e il nostro sistema digestivo. Inoltre, troviamo anche vitamina C e potassio. Insomma, tutte sostanze che fanno bene al nostro corpo a patto, però, che non si ecceda. In questo casi, infatti, si possono verificare delle problematiche di salute.

In linea generale a sentire alcuni nutrizionisti si possono mangiare da una, fino ad un massimo di due mele al giorno. Se sono 3 o più si possono avere effetti collaterali spiacevoli, alcune volte anche potenzialmente pericolosi. Proprio per questo bisogna stare attenti a quante mele mangiamo in un solo giorno. Vediamo insieme di cosa si tratta. Per quanto riguarda i problemi digestivi, possiamo affermare con fermezza che tutti abbiamo bisogno di fibre nella nostra dieta, ma quando capita di assumerne troppe, vi è l’elevata possibilità di riscontrare problemi digestivi. Tra questi, i più frequenti, sono il gonfiore della pancia e la costipazione. In genere nell’arco di un giorno, il nostro organismo, ha bisogno tra i 20 e 40 grammi di fibre a seconda dell’età e del sesso.

Assumendo oltre i 70 grammi, dunque, si possono avere seri problemi. Per assumere 70 grammi di fibre si devono mangiare circa 15 mele, ma attenzione perché non dobbiamo considerare le mele come unica fonte di fibre, poiché possiamo assumerle anche attraverso altri alimenti, come ad esempio i legumi, i cereali integrali e le verdure. Se durante il giorno mangiamo qualcuno di questi cibi e 3 o più mele si hanno problemi digestivi. I problemi non sono soltanto di natura digestiva, ma riguardano anche gli zuccheri. Infatti, con l’ingerimento di troppe mele si potrebbero verificare delle fluttuazioni di zucchero nel sangue, poiché questi frutti sono ricchi di carboidrati (sostanza che offre al nostro corpo il carburante di cui ha bisogno per muoversi).

Dunque, i soggetti che purtroppo sono affetti da diabete con troppe mele potrebbero peggiorare la sensibilità all’insulina. Inoltre, non dobbiamo sottovalutare neanche i problemi con i pesticidi, infatti, le mele sono sempre in testa alla classifica della frutta che contiene più pesticidi. Per essere precisi, dobbiamo specificare che il pesticida è una sostanza chimica che si trova comunemente sulle mele che sono vietate dall’Unione europea poiché potenzialmente cancerogena. Mangiare troppe mele convenzionali, quindi, potrebbe anche significare mangiare troppe sostanze chimiche.