Non mangiare pasta tutti i giorni: ecco cosa potrebbe succedere

L’abitudine di mangiare la pasta ogni giorno, spesso, viene considerato erroneamente come un piccolo ma pericoloso pericoloso di gola, il quale potrebbe persino comportare delle drastiche conseguenze, come ad esempio far aumentare di peso, far aumentare il colesterolo e i trigliceridi, innalzare la glicemia e sviluppare nel tempo anche una patologia chiamata diabete. Dobbiamo dire però che complici di queste false credenze sono le centinaia (per non dire migliaia) di fake news messe in giro ogni giorno da falsi specialisti della nutrizione.

Quest’ultimi si ergono a massimi esperti di alimentazione, proponendo di eliminare alimenti fondamentali per il benessere del nostro organismo come ad esempio pasta e pane, infangando inoltre, le loro proprietà benefiche. Ovviamente, quest’affermazione non dev’essere vista come un superficiale invito alla liberalizzazione del consumo smisurato di pasta, senza nessun tipo di condizione a cui sottostare. La pasta, infatti, è parte integrante della nostra tanto amata dieta Mediterranea, ma nonostante ciò, deve essere consumata in quantità adeguate a diversi fattori.

Tra questi troviamo l’età, il genere, il tipo di attività fisica praticata e la frequenza con cui la si fa, l’attività lavorativa svolta, il clima e all’altitudine del luogo in cui si vive ed infine, persino la presenza o meno di svariate malattie o problematiche metaboliche. Adesso però è arrivato il momento di chiarire una volta per tutte la situazione. Proprio per questo sulla base di diversi studi, possiamo dire che la pasta di per sé non fa male, soprattutto quando viene associata in maniera equilibrata, sia da un punto di vista quantitativo sia da uno qualitativo, ad alimenti prettamente proteici.

In questo modo, il nostro organismo avrà tutte le carte in regola per avere una sana corretta alimentazione, che permetta al nostro corpo di perdere peso laddove ci siano da perdere dei chili di troppo. Inoltre, dovete sapere che mangiare un corretto quantitativa di pasta serve anche a mantenere e addirittura in alcuni casi a sviluppare notevolmente la massa muscolare, ovviamente tutto ciò quando l’assunzione di questo alimento è accompagnata da un continuo e adeguato allenamento in palestra.

l’importante, come accennato in precedenza, è non superare la quantità di pasta giornaliera consigliata dai nutrizionisti, la quale dipende non solo dai fattori sopra citati, ma anche dal tipo di condimento che utilizziamo ad esempio se il condimento è ricco di ingredienti “pesanti” come panna o carne, siamo costretti a mangiare meno pasta e quando utilizzeremo meno condimento potremmo aumentare le quantità di pasta. Ovviamente sempre sotto consiglio del nutrizionista e senza eccedere