Ecco tutti i modi in cui puoi usare la candeggina per pulire: LISTA

La candeggina è uno dei detersivi più usati dalle casalinghe. Non a caso la candeggina è il detersivo più utilizzato al mondo. La sua enorme popolarità e commercializzazione è dovuta alle sue proprietà detergenti e disinfettanti altamente efficaci, che sono tali grazie alla presenza di un ingrediente principale dalle proprietà sbiancanti. Mi riferisco esattamente all’ipoclorito di sodio non al naturale ma in soluzione acquosa.

Ma, purtroppo, devo assolutamente farvi notare che nel momento in cui ci si attinge a descrivere questo fondamentale prodotto chimico, si tende a sottolineare solo aspetti positivi come, ad esempio, la sua eccellente capacità sbiancante e disinfettante. Detto ciò, non dobbiamo dimenticare che si tratta pur sempre di un prodotto a base chimica molto aggressivo dunque è arrivato il momento di mettere in luce anche i suoi aspetti negativi. Rileviamo la sua tossicità. In effetti, poche persone sanno che questo è un prodotto molto pericoloso.

Trattandosi di un composto chimico in tutte le sue manifestazioni, l’esposizione ad esso (soprattutto quando quest’ultima si verifica molto frequentemente) può causare lievi malesseri, ma anche seri problemi di salute al nostro organismo. Un risultato molto comune, principalmente associato all’irritazione degli occhi e delle vie respiratorie, inclusi i polmoni, il naso, la faringe, la trachea, la pleura, ecc. Questo è solo uno dei tanti motivi principali (e potremmo tranquillamente definirlo anche come il più importante) per cui l’uso della candeggina è considerato inappropriato per i rimedi casalinghi.

Questo piccolo, chiaro consiglio non deriva da delle comuni credenze popolari, ma bensì proviene dagli intensi e dispendiosi studi che la ricerca scientifica ha portato avanti in questi anni. Purtroppo però non è stato apprezzato, anzi è stato ignorato, soprattutto negli ultimi anni. Tuttavia, ci sono alcuni modi davvero straordinari per usare la candeggina che sono sicuri da usare, a patto che tu prenda prima le dovute precauzioni. Ecco come procedere per ottenere risultati sorprendenti.

Devi provare per crederci. Spesso le fughe tra le piastrelle tendono ad annerirsi o ad ammuffire, e in questi casi basta strofinare delicatamente sul pavimento, qualche spruzzo di candeggina, applicata direttamente sulla superficie e lasciare agire il prodotto per qualche minuto e il gioco è fatto. Torneranno come nuove in pochissimo tempo, lo smalto che le ricopre può indebolirsi nel tempo, quindi è meglio non ripetere questo particolare metodo troppo spesso. Un piccolo trucchetto appena scoperto riguarda l’uso della candeggina sui fiori. Infatti, se vedete che i vostri amati fiori cominciano ad appassire basterà spruzzare qualche goccia di candeggina.