“Il mio WC è sempre fresco e profumato”: ecco il segreto assurdo

Dobbiamo ammetterlo, una delle cose più fastidiose e schifose al mondo è di certo la fuoriuscita di cattivi odori dal nostro WC. Dunque cerchiamo in ogni modo di evitare il problema pulendo a fondo tutti i giorni, alcune volte anche più volte al giorno con prodotti sempre nuovi e che ci prometto risultato strabilianti con il minimo sforzo. Purtroppo però non sempre funzionano e le pubblicità non fanno che ingannarci. Se anche tu stai cercando un metodo del tutto innovativo per le pulizie del wc e che non richieda molto sforzo e grandi costi, ti ritrovi finalmente nell’articolo giusto.

Prima di svelare il segreto però dobbiamo capire da cosa deriva principalmente il problema. Nella maggior parte dei casi si tratta semplicemente di un otturazione, la quale si è venuta a formare a causa dei molteplici residui organici, i quali tendono ad accumularsi, in un primo momento alle pareti delle tubature, in un secondo momento tra li loro. Questo, come accennato in precedenza comporta la formazione di un enorme palla dall’odore tutt’altro che buono. Se è questo il vostro problema, potete provare come prima cosa a gettare un paio di secchi d’acqua bollente e se il cattivo odore persiste, non vi basta che correre al supermercato più vicino per comperare un prodotto chimico chiamo disgorgante.

In questo modo riuscirete ad eliminare l’otturazione presente nel sifone (tubatura fondamentale del wc). Una volta applicato dovrete attendere il tempo necessario, ovvero un paio d’ore, in cui non potrete usare il wc e tirare lo sciacquone. Se invece non volete utilizzare un prodotto così aggressivo, potete utilizzare l’ammorbidente, si avete capito proprio bene. Il procedimento è semplice dovrete soltanto procurarvi una vaschetta grande quanto la vostra cassetta dello sciacquone.

Praticare un piccolo foro nella parte basse di esso, aiutandovi ad esempio con un chiodo che avete riscaldato in un accendino (attenzione a non bruciarvi). Una volta fatto il foro potrete immergere la vaschetta nella cassetta, meglio farlo non appena avete tirato lo sciacquone, così eviterete la fuoriuscita e quindi lo spreco di acqua. A questo punto versate l’ammorbidente fino a raggiungere i tre quarti della capienza e richiudere la casetta. Il foto appena effettuato vi permetterà di far uscire un po’ di prodotto (la quantità dipende da quanto è grande il foro) ogni volta che tirate lo sciacquone. In questo semplice e pratico modo otterrete con il minimo sforzo un wc, e di conseguenza un bagno sempre pulito e profumato.