Ecco tutti i rimedi per ridurre il colesterolo alto: la LISTA

Dobbiamo essere sinceri, purtroppo non tutti siamo liberi di mangiare tutto ciò che vogliamo, a causa di varie patologie e complicanze mediche. Tra queste, una delle più diffuse è l’ipercolesterolemia, per capirci, il fenomeno del colesterolo alto. Come alcuni di noi sanno, i soggetti che soffrono di colesterolo alto, hanno una loro propria alimentazione e di conseguenza, non si possono permettere di seguire un regime alimentare o ancora peggio, uno stile di vita a loro totale piacere.

Questo perché l’organismo di tali soggetti è costretto ad evitare in particolar modo l’assunzione di alcune tipologie di alimenti, vediamo meglio di quali alimenti si tratta. Prima di ciò però, dobbiamo dire che è una vera e propria situazione di disagio per il soggetto in questione, poiché è costretto a controllare sempre gli ingredienti di ogni pietanza che andrà a consumare, per verificare che sia coerente con la propria dieta. E ammettiamolo chiaramente, qualche volta è costretto anche a rinunciare ad alcune serate e a periodi conviviali, poiché il menù non è compatibile con il suo organismo.

Vediamo adesso nello specifico di cosa si tratta e cosa dicono i medici nutrizionisti a riguardo, in quanto ovviamente esperti del settore. I medici, come accennato in precedenza, nel momento in cui parlano di suddetta questione, tendono a definirla come una delle patologie più frequenti e diffuse in Italia. Solitamente continuano citando una particolarità che contraddistingue questo fenomeno da altri, mi riferisco in particolare al fatto che gli individui colpiti da questa particolare condizione non sono accomunati da fattori generici, come ad esempio accade solitamente. Tra questi fattori i principali sono: la stessa età degli individui, o lo stesso sesso. Appunto nel colesterolo alto vi è un altro fattore molto più prevedibile, mi riferisco alla tipologia di alimentazione.

Dunque, proprio per questo motivo, i medici nutrizionisti, consigliano a tutti i soggetti affetti da ipercolesterolemia, quindi i protagonisti di quest’articolo, di evitare o ancora meglio ancora meglio fin quanto è possibile, di eliminare totalmente, tutti i possibili alimenti, che contengono prevalentemente o in maggior parte grassi di origine animale. Per aiutarvi nella selezione, possiamo individuare qualche alimento che può essere tranquillamente annoverato nella cosiddetta lista nera. Tra questi troviamo ad esempio il burro, il lardo, lo strutto e la panna, ma non dobbiamo assolutamente dimenticare di includere nella lista anche l’assunzione di oli vegetali saturi, la quale dev’essere necessariamente limitata, si tratta principalmente di oli come quello di palma e quello di colza.