Perchè i fagioli in scatola vanno lavati? Ecco la risposta che sorprende tutti

Ultimamente si parla molto dei legumi preconfezionati, ovvero quelli in scatola. Precisamente si è aperta la questione sul liquido in cui sono immersi. Questo porta tutti noi consumatori a domandarci quanto sia salutare quel liquido, visto che abbiamo l’abitudine di buttare tutto nel piatto senza risciacquare. Vediamo se la sostanza in cui sono conservati i legumi è salutare o meno e come scegliere quelli migliori.
Il liquido nel barattolo: è opportuno risciacquare i legumi prima di ingerirli?

Prima di capire qual è la cosa migliore da fare dobbiamo sapere da dove viene effettivamente quel liquido. Si tratta della stessa acqua (salata) dove sono stati cotti i legumi. Quindi sì, il liquido può essere usato nelle minestre e nei piatti a base di legumi in generale. Anzi scolarlo sarebbe quasi un errore, poiché il liquido contiene molti sali minerali, vitamine e fibre che hanno effetti positivi sul nostro organismo. Ha senso scolare i fagioli solo quando con essi, si devono condire dei piatti che non hanno sughi alla base, come per esempio le insalate.

Lavare o no i fagioli in scatola?

Alcuni però la pensano in modo diverso. Pensano che è meglio risciacquare abbondantemente (alcuni suggeriscono anche di lasciarli ammollo per un paio di minuti) i fagioli, ceci o qualunque legume, non appena aperta la scatola. La tesi viene avvallata dalla lunga conservazione di questi prodotti.

Si pensa che a causa dei molti anni che possono precedere l’apertura della scatola, questa possa perdere vernice o perfino piccole particelle di materiale che si dissolveranno nel liquido. Per evitare questo tipo di problema si consiglia di preferire i barattoli in vetro, piuttosto di quelli in latta.

Gli esperti suggeriscono di comprare prodotti che vengono direttamente dal nostro paese, In questo modo non solo non si incrementano le importazioni, ma abbiamo la garanzia di mangiare un prodotto sano e che non danneggerà la nostra salute. Perché anche se il prodotto è sterilizzato, quindi non vengono aggiunti molti conservanti artificiali, al loro posto troviamo gli additivi come l’antiossidante, che ha lo scopo di non fare ingrigire fagioli o ceci.

Inoltre, i legumi prodotti da coltivatori italiani sono molto più sani, perché quest’ultimi non usano pesticidi durante la normale crescita della pianta. Dopo aver letto quest’articolo cerchiamo di stare più attenti a cosa compriamo. Meglio valutare attentamente da dove proviene il prodotto e com’è conservato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.