Ti piace la pasta? Ecco quali sono le migliori marche da comprare al supermercato

La pasta, come confermano i dati sulle vendite, è il cibo più amato dalla popolazione italiana. Negli ultimi due anni il suo gusto coinvolgente è stato riscoperto anche in altri parti del mondo che avevano abbandonato il consumo di questo piatto tipico per la nostra cultura culinaria. Durante l’anno 2021, nel mondo è raddoppiata la quantità di pasta consumata. Persino a Brooklyn, capitale dell’inventiva di nuove tendenze alimentari, la pasta l’ha fatta da padrone grazie all’inventiva di un giovane chef che ha inventato nuovi formati di pasta che non siamo abituati a vedere.

Secondo alcune ricerche condotte, è emerso che durante gli anni della pandemia la popolazione mondiale ha modificato radicalmente il proprio stile di vita e, di conseguenza, anche il modo di mangiare. L’unico alimento rimasto costante è stata la pasta: secondo alcune statistiche effettuate nell’ultimo anno ogni italiano consuma, mediamente, 23 kg di pasta ogni anno. In commercio troviamo tantissime marche di pasta, ma nell’ultimo periodo stanno prendendo sempre più piede i marchi dei vari supermercati.

Ogni qual volta entriamo in un supermercato è molto semplice notare come i prodotti contenenti il marchio della catena alimentare presso cui ci siamo recati sono sempre più numerosi e, soprattutto, sono esposti in luoghi più evidenti rispetto agli altri grandi marchi. Non solo la pasta, ma anche tanti altri prodotti stanno rientrando sotto questi marchi. I consumatori che decidono di acquistare queste marche sono sempre di più, in quanto ispirano fiducia ed hanno un ottimo rapporto qualità – prezzo. La fiducia che i consumatori decidono di affidargli deriva dal fatto che la catena alimentare garantisce innumerevoli controlli durante tutta la filiera produttiva.

Per il marchio distributore si tratta di un vero e proprio investimento, in quanto non necessita di pubblicità poiché vi è un canale di vendita già ben avviato. Molte volte si pensa che questa tipologia di pasta venga prodotta da dei piccoli pastifici, ma non è assolutamente così: sempre più spesso sono sempre i grandi marchi che producono la pasta che poi verrà venduta sotto un altro marchio. Queste informazioni sono tutte contenute all’interno dell’etichetta.

Proprio per questo motivo gli esperti non smetteranno mai di consigliarci di prestare particolare attenzione alle etichette, che possiamo indicare come il documento di riconoscimento del prodotto in questione. Infatti, insieme al tipo di pasta contenuta nel sacchetto, al nome del marchio del supermercato e al prezzo, sull’etichetta troviamo anche le informazioni sul reale produttore del prodotto